Ferrari Gabriele
2018/9, p. 1
Il mese di ottobre, tradizionalmente dedicato alla evangelizzazione, invita ancora una volta la Chiesa a riflettere sulle “sfide” che sempre nuovamente si pongono in un mondo in continuo rapido cambiamento.
Cabra Piergiordano
2018/9, p. 4
Anche da Papa, padre Bevilacqua lo chiamava don Battista e quando poteva, gli faceva delle visite. Era nelle ore serali che le amenità e le battute dell’anziano maestro creavano un clima distensivo, sollevavano l’animo del pontefice dalla pesantezza delle gravose preoccupazioni. Il Padre era atteso con simpatia anche dalla “famiglia pontificia” dei segretari e delle suore che lo accudivano.
Terenzi Vittoria
2018/9, p. 5
Nel convegno si è cercato di arrivare a un chiarimento del termine “consacrazione”, distinguendo la consacrazione fondamentale – che è quella battesimale – dalla consacrazione per i consigli evangelici, che è una consacrazione specifica.
Chiaro Mario
2018/9, p. 7
P. Samir sintetizza per punti il messaggio e l’invito complessivo agli “amici musulmani” per una strada più bella di convivenza come fratelli, rifiutando la violenza, con un impegno a rispettare la cittadinanza di tutti, senza dividere i diritti fra cristiani e musulmani.
Salvarani Brunetto
2018/9, p. 10
Il documento è un testo corposo che affronta questioni delicate quali le strutture e i processi decisionali delle due Chiese, ed esplora le modalità per il mantenimento della comunione fra esse ad ogni livello. È un importante passo in avanti nei rapporti tra le due Chiese.
Gellini Anna Maria
2018/9, p. 13
Il prossimo 14 ottobre la Chiesa universale potrà camminare in compagnia di sei nuovi santi: papa Paolo VI, mons. Oscar Arnulfo Romero, i sacerdoti Francesco Spinelli e Vincenzo Romano, sr. Maria Caterina Kasper e sr. Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù.
Hausman Noëlle
2018/9, p. 16
Intervista a Gudrun Nassauer, esegeta e accademica a Monaco e all’università del Saarland (Germania). Cosa significa nell’oggi della Chiesa l’Ordo Virginum, quali i criteri per una valutazione delle vocazioni, quali percorsi personali per una vocazione che riappare dopo secoli.
Pontara Pederiva Maria Teresa
2018/9, p. 18
Il fenomeno negli ultimi tempi si va allargando a dismisura aumentando il divario tra ricchi e poveri. Parliamo del “Land grabbing”, espressione inglese che indica l’accaparramento delle terre che priva i contadini dei terreni da coltivare, spesso solo per sopravvivere.
Gellini Anna Maria
2018/9, p. 20
Cozza Rino
2018/9, p. 21
Serve una Chiesa – e dunque anche una vita di consacrazione – capace di nuova immaginazione e perciò capace di ripensare se stessa all’interno del nuovo contesto culturale che oggi si propone come stagione di potatura e di alleggerimento, di fantasia.
Paganoni Antonio
2018/9, p. 24
I grandi cambiamenti che stanno avvenendo sul piano mondiale, non solo politico ed economico, ma anche demografico non risparmiano nemmeno il cristianesimo. Ciò che già si intravvede non è però facile da decifrare.
Ghini Emanuela
2018/9, p. 26
È impossibile intuire il percorso spirituale di una persona schiva, ma l’agire umano ne lascia trasparire aspetti che parlano oltre ogni parola. La dedizione appassionata al lavoro, il servizio alla Chiesa, al Magistero, rivelano la concretezza di un grande amore a Cristo.
Chiaro Mario
2018/9, p. 29
Dai dati diffusi da Amnesty risulta un quadro mondiale assai fosco, sia per le politiche adottate in molti Paesi sia per i loro riflessi sul piano economico. Sono anni che denunciano queste situazioni, ma la realtà anziché migliorare tende a peggiorare, scaricando i suoi nefasti effetti sui paesi più poveri e le fasce più deboli.
Gellini Anna Maria
2018/9, p. 31
Stelzer Christian
2018/9, p. 32
Medjugorje è una realtà ancora tutta aperta di cui si discute molto. Ma come si presenta realmente la situazione? Ce la racconta il medico viennese, Christian Stelzer.
Prezzi Lorenzo
2018/9, p. 34
Acinquant’anni dalla fondazione e a trent’anni dallo scisma la Fraternità sacerdotale san Pio X, fondata da mons. M. Lefebvre, ha aperto il suo capitolo generale a Écône (11-21 luglio, Svizzera). Con la maggioranza dei due terzi, i 41 capitolari hanno eletto il nuovo superiore generale con un mandato di 12 anni.Il nuovo superiore generale è don Davide Pagliarani e i suoi assistenti sono mons. de Galarreta e don Christian Bouchacourt.
Dall'Osto Antonio
2018/9, p. 36
Camerun Etiopia Madagascar Colombia
Cànopi Anna Maria
2018/9, p. 38
Celebriamo con gioia la natività della Beata Vergine Maria. Se per la nascita di ogni bambino si fa festa, quale festa per la nascita di questa Bambina! Anche la nascita di un uccellino, di un filo d’erba e di qualsiasi pur piccolissima creatura porta novità nel mondo, quanto più la nascita di Maria!
Chávez Villanueva Pascual
2018/9, p. 39
Una delle domande in vista del Sinodo riguarda anche la vita consacrata e il problema vocazionale in particolare. Su questo argomento riprendiamo ciò che don Pascual Chávez (SDB) ha scritto in un lungo intervento pubblicato su Sequela Christi.
Gellini Anna Maria
2018/9, p. 46
Gli autori Gabriele Palasciano e Michael Paul Gallagher, avevano molte cose che li differenziavano e li separavano: la cittadinanza, l’età, la formazione universitaria, lo stato di vita. Ma il giovane studente di teologia Gabriele, laico e italiano, avvertì che il grande professore di teologia Michael Paul, gesuita e irlandese, aveva un cuore di padre e di fratello, una mente acuta e attenta, un orecchio “simpatico” per chi vedeva il mondo diversamente, un «naso» preciso per annusare le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce di chiunque gli veniva incontro.
Gellini Anna Maria
2018/9, p. 47
L’autrice, Chiara D’Urbano offre un percorso interessante di riflessione e lettura dei diversi passaggi della crescita umana e vocazionale, con particolare attenzione alle motivazioni, all’influenza della comunità sul processo vocazionale, ai vari livelli di maturità personale, alle caratteristiche dei formatori.
Presentazione

Negli anni recenti abbiamo sentito spesso ripetere l’invito: «Vita consacrata, alzati!». Dopo l’Anno ad essa dedicato e il dono dell’Anno giubilare della misericordia, i consacrati si mettono ora in cammino con rinnovata fiducia. E lo fanno, a cinquant’anni dal Concilio, in una «Chiesa in uscita» che invita ad andare al largo, verso le periferie, là dove da sempre hanno stabilito la loro presenza privilegiata, con tutta la ricchezza dei loro carismi. È giunto il tempo di ripartire, di vivere il presente con nuova passione e di guardare al futuro con rinata speranza, nonostante le crisi e le difficoltà. Con l’amicizia e il sostegno dei lettori, su cui da sempre fa affidamento, la storica rivista Testimoni si propone di accompagnare questo cammino, mettendo al cuore del suo programma le note attese di papa Francesco, e di essere un piccolo efficace strumento per aiutare a leggere i segni dei tempi, a discernere ciò che oggi lo Spirito ci dice e a versare «vino nuovo in otri nuovi».

Chi siamo

Direttore responsabile
p. Lorenzo Prezzi scj Tel. 051.39.41.305

Co-direttore
p. Antonio Dall'Osto scj Tel. 051.39.41.316

Redazione
p. Marcello Matté scj
p. Enzo Brena scj
Mario Chiaro
sr. Anna Maria Gellini
sr. Francesca Balocco

Contatti

Per inoltrare le tue richieste alla redazione scrivi a:
testimoni@dehoniane.it

Ufficio abbonamenti
Via Scipione dal Ferro, 4
40138 Bologna BO
Tel. +39 051 3941255
Fax +39 051 3941299
ufficio.abbonamenti@dehoniane.it
telefonare dal lunedì al venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Credits

Centro editoriale dehoniano
via Scipione Dal Ferro 4 – 40138 Bologna
Tel. 051 3941255 Fax 051.3941299