Prezzi Lorenzo
2019/4, p. 1
Il testo della dichiarazione firmata dal papa e dal grande imam di Al-Azhar nel viaggio ad Abu Dhabi costituisce un prezioso riferimento per ambedue le fedi. Contesto, contenuto e possibili conseguenze.
Cabra Piergiordano
2019/4, p. 4
Quest’anno arriviamo a Pasqua un po’ delusi, anzi decisamente più delusi del solito. All’emorragia dei praticanti che fanno sembrare troppo grandi le nostre belle chiese, si è aggiunta la delusione di vedere infangata dagli scandali l’immagine della Chiesa, la “Sposa bella”. Con che animo celebrare i misteri pasquali? La risposta è quella di sempre: la Pasqua è l’affermazione che sulle macerie delle illusioni e delle delusioni umane, Dio ricostruisce il mondo, confermando con la risurrezione che Gesù è il Signore e Salvatore.
Guerini Nico
2019/4, p. 5
Gli esempi del militare, dell’atleta e del contadino, di cui parla Paolo nella Seconda Lettera a Timoteo, come paradigma di un cammino quaresimale che vada all’essenziale e susciti un profondo rinnovamento interiore.
Ghini Emanuela
2019/4, p. 7
L’11 marzo la Chiesa di Bologna ha consegnato al suo Signore, nella madre Agnese Magistretti, (29.10.1923 - 09.03.2019), guida per tanti anni delle sorelle della Piccola Famiglia dell’Annunziata, una donna materna, schiva e accogliente, una monaca che ha illuminato quietamente per decenni tanti fratelli sofferenti, poveri, cercatori di senso e di pace. Una consegna nella quale è emersa la bellezza della morte cristiana, che trasforma il dolore e l’umano rimpianto per una persona amata nell’esperienza di una comunione infrangibile.
Dall'Osto Antonio
2019/4, p. 8
card. Walter Kasper, (86 anni), conserva ancora tutta la sua franchezza umana, spirituale e intellettuale. È molto stimato da papa Francesco ed è spesso ricercato dai media desiderosi di conoscere il suo parere.
Bustillo François
2019/4, p. 11
Sintesi della conferenza di fra François Bustillo OFM Conv., guardiano di Lourdes, ex Custode Provinciale di Francia-Belgio, per il Capitolo provinciale dei Frati Minori della Provincia del beato Duns Scoto di Francia-Belgio, celebrato in Bretagna (marzo 2019)
Gellini Anna Maria
2019/4, p. 12
USMI Calabria
2019/4, p. 14
Suor Rosetta Colombo, membro dell’USMI di Calabria, ci invia la lettera aperta di alcuni religiosi e religiose calabri contro il decreto sicurezza del Governo. L’immigrato è misura della nostra umanità. All’inizio del tempo di Quaresima, tempo particolarmente propizio per un deciso cammino di conversione, noi religiosi e religiose, presenti all’interno del vicariato di Barcellona Pozzo di Gotto, intendiamo rivolgere la nostra parola a quanti, fedeli-cristiani o semplici laici, avvertono come noi la criticità del momento presente e allo stesso tempo desiderano interrogarsi ed agire in modo costruttivo per non lasciare che la banalità del male si affermi senza alcuna resistenza
Gronchi Maurizio
2019/4, p. 15
Dal 25 al 27 febbraio un seminario di studi a Roma ha sviluppato alcune piste di ricerca per il prossimo sinodo dei vescovi sull’Amazzonia (6-27 ottobre). Si cammina verso una Chiesa indigena, una ecologia integrale, una ministerialità nuova.
Sisci Francesco
2019/4, p. 16
La storia dei rapporti tra Cina e Africa è antica e tortuosa. Tutto cominciò nel 15º secolo con i viaggi a occidente del celebre ammiraglio musulmano Zheng He. Egli arrivò sicuramente sulla costa orientale dell’Africa in quella che oggi è la Tanzania o il Mozambico. I viaggi però si interruppero pochi decenni prima nella circumnavigazione dell’Africa da parte dei portoghesi alla fine dello stesso secolo. Quindi le grandi spedizioni dei cinesi vennero sostituite dalle piccole missioni commerciali degli occidentali. Per secoli i rapporti si interruppero e ripresero solo in sostanza con le ambizioni geopolitiche nuove di Mao Zedong.
Prezzi Lorenzo
2019/4, p. 20
La nostra responsabilità è di unire l’ascolto delle vittime, il rinnovamento della testimonianza evangelica e l’alimentazione della fiducia nel popolo santo di Dio.
Chiaro Mario
2019/4, p. 23
L’Unione Europea sta vivendo un passaggio critico della sua storia. Per questo è importante conoscere gli attuali equilibri che potrebbero cambiare e prepararsi al voto in maniera consapevole sapendo che cosa è in gioco. L’appuntamento è per domenica 26 maggio.
B.P.
2019/4, p. 26
Le elezioni europee del 26 maggio prossimo non saranno come le altre. Mai prima d’oggi il rischio che i gruppi populisti possano mettere a rischio la storica maggioranza europeista composta da popolari e socialisti è stato così concreto. Le ultime simulazioni1 – basate su sondaggi condotti in tutti i paesi membri – prevedono che i partiti europeisti saranno in maggioranza nella prossima legislatura. Tuttavia, il nocciolo duro popolar-socialista non basterà più per arrivare alla fatidica metà più uno degli eletti.
Prezzi Lorenzo
2019/4, p. 27
Il card. Francesco Coccopalmerio, già presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi affronta alcune domande intriganti: è necessario il diritto nella Chiesa? Quale rapporto fra diritto e Vangelo? I canoni e la misericordia? I cristiani e l’ecologia?
Boni Elena
2019/4, p. 29
Dai tempi dell’Impero romano il cristianesimo si è confrontato con la realtà della città. Ma che cosa sono, oggi, le città? Quali volti sociali, culturali, economici stanno assumendo?
Gellini Anna Maria
2019/4, p. 31
La Mela Maria Cecilia
2019/4, p. 32
Oggi più che mai, sperimentiamo che le comunità monastiche sono chiamate ad esercitare l’apostolato dell’ascolto. Siamo consapevoli che questa urgenza riguarda anche noi. Nei nostri parlatori assistiamo quotidianamente al miracolo di animi che si rasserenano e che si placano.
Semeraro MichaelDavide
2019/4, p. 34
La fiaccola che Madre Anna Maria ci ha lasciato è quella di una fede sconfinata nell’amore. Un amore tanto più spirituale quanto più capace di lasciarsi incontrare, toccare, sentire come un profumo.
Dall'Osto Antonio
2019/4, p. 36
Il “Santo Calice” di Valenza, vero o leggendario? Non c’è missione in Africa senza le donne. La Chiesa avrà 9 nuovi Beati e 5 Venerabili. Il Vaticano ha pubblicato il 6 marzo scorso l’Annuario sullo stato della Chiesa nel mondo relativo al 2017.
Grilli Massimo
2019/4, p. 38
«Chi ama il Signore si rallegri in questa festa di gioia. Il servitore fedele entri in allegria nella gioia del suo Signore. Chi ha atteso questo giorno nella penitenza, riceva la sua ricompensa. Chi ha lavorato fin dalla prima ora, riceva oggi il salario che gli è dovuto; chi è arrivato dopo la terza, sia lieto nel rendere grazie; chi è giunto dopo la sesta, non abbia paura: non ci sarà punizione; chi ha tardato fino alla nona, venga senza esitare; chi è arrivato all’undicesima, non creda di essere venuto troppo tardi.
Pérez González María José
2019/4, p. 39
In questo articolo vengono descritti i tratti più importanti della vita fraterna secondo la Costituzione Vultum Dei quaerere in dialogo con lo stile che Teresa d’Ávila voleva nelle sue comunità.
Dall'Osto Antonio
2019/4, p. 46
La libertà è uno dei doni più grandi che Dio ha dato all’uomo creandolo a sua immagine e somiglianza. È un tesoro che ha messo nelle sue mani, ed è una responsabilità molto impegnativa poiché nel cammino della vita sono molte le prove e le difficoltà che si incontrano, alcune come opportunità di crescita, altre come ostacolo o rischio di fallimento. A questo tema è dedicato il libro di Heiner Wilmer, ex superiore generale dei Dehoniani, e dal settembre scorso vescovo di Hildesheim, in Germania.
Gellini Anna Maria
2019/4, p. 47
Erminio Gius, francescano cappuccino, docente di Psicologia sociale all’Università di Padova, ha una notevole esperienza riguardante la persona e la coscienza nelle neuroscienze cognitive, la cognizione sociale e i processi di conoscenza, la psicologia della scienza, i contesti normativi e i comportamenti sociali trasgressivi nella società plurale. Con il suo libro propone in particolare una riflessione sulla “compassione”.
Gellini Anna Maria
2019/4, p. 47
Il fondo delle parole. Il tempo di Gesù e il tempo della Chiesa. La sinodalità nella vita e nella missione della Chiesa.
Presentazione

Negli anni recenti abbiamo sentito spesso ripetere l’invito: «Vita consacrata, alzati!». Dopo l’Anno ad essa dedicato e il dono dell’Anno giubilare della misericordia, i consacrati si mettono ora in cammino con rinnovata fiducia. E lo fanno, a cinquant’anni dal Concilio, in una «Chiesa in uscita» che invita ad andare al largo, verso le periferie, là dove da sempre hanno stabilito la loro presenza privilegiata, con tutta la ricchezza dei loro carismi. È giunto il tempo di ripartire, di vivere il presente con nuova passione e di guardare al futuro con rinata speranza, nonostante le crisi e le difficoltà. Con l’amicizia e il sostegno dei lettori, su cui da sempre fa affidamento, la storica rivista Testimoni si propone di accompagnare questo cammino, mettendo al cuore del suo programma le note attese di papa Francesco, e di essere un piccolo efficace strumento per aiutare a leggere i segni dei tempi, a discernere ciò che oggi lo Spirito ci dice e a versare «vino nuovo in otri nuovi».

Chi siamo

Direttore responsabile
p. Lorenzo Prezzi scj Tel. 051.39.41.305

Co-direttore
p. Antonio Dall'Osto scj Tel. 051.39.41.316

Redazione
p. Marcello Matté scj
p. Enzo Brena scj
Mario Chiaro
sr. Anna Maria Gellini
sr. Francesca Balocco

Contatti

Per inoltrare le tue richieste alla redazione scrivi a:
testimoni@dehoniane.it

Ufficio abbonamenti
Via Scipione dal Ferro, 4
40138 Bologna BO
Tel. +39 051 3941255
Fax +39 051 3941299
ufficio.abbonamenti@dehoniane.it
telefonare dal lunedì al venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Credits

Centro editoriale dehoniano
via Scipione Dal Ferro 4 – 40138 Bologna
Tel. 051 3941255 Fax 051.3941299