Papa Francesco
2018/12, p. 1
Un autore, il clarettiano spagnolo Fernando Prado, quattro ore di conversazione (il 9 agosto 2018), un libro di 120 pagine e un argomento bene espresso dal titolo: La forza della vocazione. La vita consacrata oggi.
Gellini Anna Maria
2018/12, p. 4
Cabra Piergiordano
2018/12, p. 5
Le prime parole del Creatore riferite dalla Bibbia riguardano proprio me: “Dio disse: Sia la luce!” Ed io obbedii con una prontezza tale che la mia velocità fu e sarà insuperabile. “E la luce fu” (Gn 1,3).
Martinelli Paolo
2018/12, p. 6
Si è trattato di un cammino intenso durato circa un anno, in cui si sono voluti elaborare, attraverso un metodo sinodale, gli orientamenti pastorali per riconoscerci come popolo santo di Dio, formato da fedeli di diverse culture e nazioni.
Prezzi Lorenzo
2018/12, p. 8
Due piazze e due iniziative dei religiosi francescani. In piazza san Petronio (Bologna) si svolge da dieci anni il festival francescano (quest’anno dal 28 al 30 settembre; cf. Testimoni 11/2018 p. 9), mentre in piazza duomo (Milano) dal 7 al 13 maggio scorso si è sviluppato un evento dal titolo «Pane in piazza. Missionari cappuccini in Piazza Domo a Milano per un panificio in Etiopia».
Gaetani Luigi
2018/12, p. 9
Occorre sottoporsi alla cura del Vaticano II, passare attraverso l’emersione dell’essere popolo di Dio, dentro cui siamo “figli” e “pastori” e chiesa pellegrinante e sinodale. E dentro questo popolo viviamo le reali mutue relazioni che aprono alla comunione.
Crociata Mariano
2018/12, p. 10
La serie di incontri ha consentito di delineare un quadro aggiornato della situazione della UE in questa fase di conclusione di mandato per parlamento e commissione e, ai vescovi, di esprimere preoccupazioni e proposte. L’assemblea autunnale della Comece (3 novembre 2018) si è svolta all’insegna di un giro d’orizzonte a tutto tondo, dal passato al futuro, dalla commemorazione del centenario della fine della prima guerra mondiale alle prospettive future dell’Unione Europea, passando per gli impegni che tale sguardo comporta per la Commissione stessa e per gli episcopati nazionali.
Prezzi Lorenzo
2018/12, p. 14
«La vita monastica – diceva – è accoglienza», «il silenzio è la “patria delle voci”», «asciugare le lacrime» non è una scelta per principianti. Occorre una prolungata esperienza di assestamento per entrare nel monastero e, ancora più, per la vita eremitica.
UISG
2018/12, p. 16
L’Unione Internazionale delle Superiore Generali (UISG), costituita da 2000 superiore generali delle Congregazioni religiose femminili di tutto il mondo, che rappresentano oltre 500.000 religiose, esprime il suo profondo dolore e l’indignazione per la serie di abusi perpetrati nella Chiesa e nella società odierna.
Chiaro Mario
2018/12, p. 17
Scopo principale di questa convocazione è individuare nuove strade per l’evangelizzazione di quella porzione del popolo di Dio, specialmente degli indigeni. La regione conta circa un centinaio di circoscrizioni ecclesiastiche.
Cozza Rino
2018/12, p. 20
Negli attuali documenti conclusivi dei Capitoli traspare la consapevolezza che l’epoca che ci è familiare stia vivendo la sua fase terminale per lasciare il posto a una nuova figura di vita consacrata?
Gellini Anna Maria
2018/12, p. 22
Navoni Marco
2018/12, p. 23
Sorprendenti conferme storiche da una ricognizione, avvenuta in questi mesi e affidata a personale altamente specializzato, dei corpi dei santi Ambrogio, Gervaso e Protaso, che da più di milleseicento anni riposano nel cuore della Basilica ambrosiana, a Milano.
Antoniazzi Elsa
2018/12, p. 25
Noi religiosi, educati da secoli dall’arte sacra, siamo attirati dall’arte perché essa può dar voce, o meglio può ospitare, il sentire affidato e amante che nasce dal nostro credere.
La Mela Maria Cecilia
2018/12, p. 27
Anche se vissuta diversi secoli fa, l’amata Patrona di Catania è parte viva della nostra fede e la sua presenza spirituale si intreccia continuamente con la nostra storia, così come con quella di tutta la diocesi.
Ferrari Gabriele
2018/12, p. 30
Come animare missionariamente la Chiesa locale? La riflessione propone delle linee pastorali che vanno oltre una semplice diocesi, perché ogni Chiesa locale è chiamata a percorrere un cammino di missione.
Sànchez Honorio Martìn
2018/12, p. 33
Ecco delle informazioni concrete sul fenomeno verificato in loco di recente. Molta gente, in diverse province del Mozambico, vive oggi con angoscia e impotenza per questi crimini. Colpiti soprattutto gli albini. Impotenza o disinteresse del governo?
Dall'Osto Antonio
2018/12, p. 36
La Repubblica Centrafricana in preda alla violenza Crescono i cattolici nel mondo Myanmar: Cristiani perseguitati
Sorella Elisabetta
2018/12, p. 38
VOCE DELLO SPIRITO NON C’ERA POSTO PER LORO Dio si è fatto carne per farsi mio compagno, mio amico, mio fratello, mio sposo, mia casa, mia consolazione. Dio si è fatto carne per farsi vicino alla mia carne, alla mia storia, alla mia sofferenza, alla mia fatica. Nel Natale, Dio ci consola nel nostro pianto, venendo tra noi come fragile bambino, soggetto al pianto, al freddo, alla fame, nella fragilità di una famiglia semplice, umile, senza appoggi, senza capitali. Una famiglia umile, cementata dall’amore, cementata dalla fede, cementata dalla continua consolazione di Dio, dallo sguardo privilegiato di Dio su queste tre creature fragili, in viaggio, sempre in viaggio, verso la volontà del Padre, verso i nostri cuori.
de Béthune Pierre
2018/12, p. 39
Conferenza tenuta a Marsiglia il 29 settembre 2017 in occasione del 25° anniversario della fondazione dell’Istituto di scienza e teologia delle religioni (ISTR).
Gellini Anna Maria
2018/12, p. 45
Gellini Anna Maria
2018/12, p. 46
Presentazione

Negli anni recenti abbiamo sentito spesso ripetere l’invito: «Vita consacrata, alzati!». Dopo l’Anno ad essa dedicato e il dono dell’Anno giubilare della misericordia, i consacrati si mettono ora in cammino con rinnovata fiducia. E lo fanno, a cinquant’anni dal Concilio, in una «Chiesa in uscita» che invita ad andare al largo, verso le periferie, là dove da sempre hanno stabilito la loro presenza privilegiata, con tutta la ricchezza dei loro carismi. È giunto il tempo di ripartire, di vivere il presente con nuova passione e di guardare al futuro con rinata speranza, nonostante le crisi e le difficoltà. Con l’amicizia e il sostegno dei lettori, su cui da sempre fa affidamento, la storica rivista Testimoni si propone di accompagnare questo cammino, mettendo al cuore del suo programma le note attese di papa Francesco, e di essere un piccolo efficace strumento per aiutare a leggere i segni dei tempi, a discernere ciò che oggi lo Spirito ci dice e a versare «vino nuovo in otri nuovi».

Chi siamo

Direttore responsabile
p. Lorenzo Prezzi scj Tel. 051.39.41.305

Co-direttore
p. Antonio Dall'Osto scj Tel. 051.39.41.316

Redazione
p. Marcello Matté scj
p. Enzo Brena scj
Mario Chiaro
sr. Anna Maria Gellini
sr. Francesca Balocco

Contatti

Per inoltrare le tue richieste alla redazione scrivi a:
testimoni@dehoniane.it

Ufficio abbonamenti
Via Scipione dal Ferro, 4
40138 Bologna BO
Tel. +39 051 3941255
Fax +39 051 3941299
ufficio.abbonamenti@dehoniane.it
telefonare dal lunedì al venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Credits

Centro editoriale dehoniano
via Scipione Dal Ferro 4 – 40138 Bologna
Tel. 051 3941255 Fax 051.3941299