Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Un Protagonista tra gli eredi del Celeste Impero

Celso Costantini delegato apostolico in Cina (1922-1933). Prefazione del card. Pietro Parolin. Presentazioni di mons. Savio Hon Tai Fai, mons. Giuseppe Pellegrini, fr. John Chia Khee Long

Pubblicazione:  10 gennaio 2017
Edizione:  1
Pagine:  272
Collana:  G2 Fede e storia
Confezione:  e-book
 EPUB  - Filigrana digitale
Prefazione di:  Pietro Parolin
EAN:  9788810968239 9788810968239
descrizione
Celso Costantini, primo delegato apostolico in Cina, compì un’impresa mai riuscita prima: impiantare la Chiesa tra gli eredi del Celeste Impero. Il libro, frutto della consultazione degli archivi della Santa Sede, offre un inedito spaccato storico sul ruolo fondamentale svolto in Oriente dal futuro cardinale italiano. Promotore e presidente del concilio plenario di Shanghai del 1924, portò i primi vescovi cinesi alla consacrazione a Roma nel 1926. Nei tre anni seguenti fondò la prima Congregazione religiosa maschile indigena, l’Azione Cattolica Cinese, due scuole di arte sacra cinese sull’onda della decolonizzazione religiosa e dell’inculturazione cristiana. Si prodigò inoltre per un accordo tra la Santa Sede e la Cina al fine di instaurare relazioni diplomatiche, realizzate nel 1946.
sommario
Prefazione (P. Parolin).  Presentazioni (S. Hon Tai Fai – G. Pellegrini – J. Chia Khee Long).  Sigle e abbreviazioni.  Introduzione.  I. Un vento di speranza: l’istituzione della Delegazione apostolica in Cina e il ruolo di mons. Celso Costantini. 1. Istituire una delegazione apostolica in terra cinese.  2. L’addio alla cara Fiume.  3. Le reazioni all’istituzione della delegazione apostolica in Cina.  4. Il «grande problema» delle missioni e gli interessi stranieri.  II. Unità nelle missioni. Verso il primo concilio plenario della Cina. 1. I primi passi della delegazione apostolica in Cina.  2. Il tanto sospirato primo concilio plenario della Cina.  3. La vexata quaestio del clero indigeno e la fondazione di un episcopato cinese.  4. La nuova Cina e l’opera delle missioni.  III. Allacciare rapporti diretti. Gli ultimi atti del primo delegato apostolico in Cina. 1. La fondazione della Congregatio discipulorum Domini.  2. Il tentativo di Costantini di allacciare relazioni diplomatiche dirette tra la Santa Sede e la Cina.  3. Il periodo d’oro della delegazione apostolica in Cina.  4. Gli ultimi atti del primo delegato apostolico in Cina.  5. Il passaggio di consegne tra Celso Costantini e Mario Zanin.  Postfazione (B.F. Pighin).  Indice dei nomi
note sull'autore
Christian Gabrieli è dottore in diritto canonico e diplomato allo Studium della Congregazione delle cause dei Santi. Ricercatore accreditato presso gli archivi della Sede Apostolica, ha pubblicato diversi studi che riflettono sul ruolo di primo Delegato apostolico in Cina del futuro cardinale Celso Costantini e, per EDB, è autore di Uno scisma moderno. La comunità lefebvriana (2012).