I Vizi. Avarizia

Pubblicazione:  24 agosto 2015
Edizione:  1
Pagine:  80
Collana:  P2 Persona e psiche  sezione: I vizi
Confezione:  e-book
 EPUB  - Filigrana digitale
EAN:  9788810967300 9788810967300
descrizione
Li si chiama avari, ma anche spilorci, taccagni, tirchi, gretti perché attaccati al denaro e alla ricchezza. Sono ossessionati dall’accumulare, conservare e possedere denaro e cose solo per sé, ma poi si trattengono dall’usarne. Ponendo cuore e mente in cose materiali, smarriscono il fine della propria vita, rinunciano a libertà e dignità e vivono nella miseria per paura della miseria, cercando continuamente di rimuovere l’insicurezza di sé, il timore assillante per il futuro, l’incubo della morte. Compendio di tutti i peccati e antitesi del precetto evangelico di amare il prossimo, l’avarizia è vecchia quanto il mondo: dal mitologico Creso, condannato a mutare in oro tutto ciò che tocca, al feroce e ambiguo Arpagone di Molière, dal dickensiano Scrooge al fumettistico Zio Paperone, che nuota nel denaro e conta in continuazione i suoi dollari. Radicale antidoto all’avarizia è la conversione dei desideri, l’esercizio per ristabilire il primato dell’essere sull’avere, la lucida consapevolezza che la vita dell’uomo, come ricorda con intensa semplicità il Vangelo di Luca, non dipende da ciò che possiede.
note sull'autore
Renzo Gerardi, presbitero del patriarcato di Venezia, ha compiuto gli studi filosofici e teologici alla Pontificia Università Lateranense, dove ha conseguito il dottorato in Teologia nel 1974. Dopo aver insegnato Teologia sacramentaria e Teologia spirituale, attualmente è docente ordinario di Teologia morale speciale nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense. Per EDB ha pubblicato: Teologia ed etica della penitenza. Vita cristiana, vita riconciliata (32008); Storia della morale. Interpretazioni teologiche dell’esperienza cristiana. Periodi e correnti, autori e opere (22012); Le malattie dell’anima. Trattato sui vizi capitali (22013).