Lo hai fatto a me

Le opere di misericordia a misura di bambino

Pubblicazione:  30 marzo 2009
Edizione:  1
Pagine:  48
Peso:  60 (gr)
Collana:  U4 Primi passi
Formato:  100x150x6 (mm)
Confezione:  Brossura
 Libro in miniatura
EAN:  9788810768051 9788810768051
Ultima ristampa:  30 marzo 2009
€ 2,00 € 1,70
Sconto:  15%
Risparmi: € 0,30 ogni copia
Descrizione
«Fare del bene a chi ha bisogno o chiede aiuto è un’opera buona, un’opera di misericordia. I bisogni delle persone sono tanti: mangiare, bere, riposare, vestirsi, essere curati, consigliati, aiutati a fare il bene, istruiti, consolati. Ma abbiamo anche bisogno di essere corretti e perdonati se sbagliamo. [...] La Chiesa chiama Opere di misericordia i gesti di carità e di bontà verso gli altri. Alcune di queste opere riguardano i bisogni fisici, altre quelli spirituali. Le prime sono elencate nel Vangelo, altre invece le puoi scoprire negli esempi e negli insegnamenti del Signore» (dalla Presentazione). Non è facile comunicare ai bambini il significato delle opere di misericordia corporali e spirituali. Il linguaggio utilizzato dall’autore e la veste grafica del prodotto lo rendono particolarmente comprensibile e gradevole ai fanciulli. Pur in tenera età essi possono essere aiutati a percepire cosa vuol dire volere bene al prossimo come ha fatto Gesù.
Sommario
Presentazione.  Il Gran Premio della Misericordia.  Opere di misericordia.  Come ha fatto lui.  Sette più sette.  Chi troppo e chi niente. Da mangiare agli affamati.  Acqua e bibite a volontà. Da bere agli assetati.  Alcuni nudi, altri “firmati”. Vestire gli ignudi.  Ok… una casa sotto il ponte.  Alloggiare i pellegrini.  Una visita a chi è solo. Visitare gli infermi.  Qualcuno è in prigione. Visitare i carcerati.  L’ultimo viaggio. Seppellire i morti.  Sì, no, ma, forse… Consigliare i dubbiosi.  Un’altra fame. Istruire gli ignoranti.  I fatti degli altri. Ammonire i peccatori.  Fare il tifo per chi soffre. Consolare gli afflitti.  Settanta volte sette?! Perdonare le offese.  Simpatici e antipatici. Sopportare le persone moleste.  …persino ai giardini. Pregare per i vivi e per i morti.  Preghiera semplice (Francesco d’Assisi). 
Note sull'autore
Aimone Gelardi, sacerdote dehoniano, ha insegnato teologia morale ed etica filosofica. Ha pubblicato: Parapsicologia. Per una risposta a interrogativi di sempre, Àncora, Milano 1976; Reincarnazione. Un mito che rinasce, EMP, Padova 1987; Direzione spirituale e cristiani comuni, EDB, Bologna 1991; Lettere a Patrizia, EMP, Padova 1989; Reincarnazione?, EDB, Bologna 1995; Dare voce alla morte. Celebrare la speranza, EDB, Bologna 1995; Verso il Giubileo, EDB, Bologna 1996; Pensieri feriali, EMP, Padova 1998; Parole nel vento, EMP, Padova 2003. Nella stessa collana ha pubblicato Le regole del gioco (2008) e ha curato i volumi La mia preghiera di ogni giorno (2005), La festa del perdono (2006), Hai invitato anche me! La Comunione dei bambini (2008).