Chiesa e islam in Italia

Incontro e dialogo. Prefazione del cardinale Gualtiero Bassetti. Postfazione di monsignor Ambrogio Spreafico e Cristiano Bettega

Pubblicazione:  26 aprile 2019
Edizione:  1
Pagine:  192
Peso:  230 (gr)
Collana:  B11 Religione e religioni
Formato:  140x210x12 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Gualtiero Bassetti
Altri autori:  Postfazione di Ambrogio Spreafico  -  Postfazione di Cristiano Bettega  -  Contributi di Antonio Angelucci  -  Contributi di Davide Tacchini  -  Contributi di Alessandro Ferrari  -  Contributi di Vittorio Ianari  -  Contributi di Antonio Cuciniello  -  Contributi di Ignazio De Francesco  -  Contributi di Massimo Rizzi  -  Contributi di Maria Bombardieri  -  Contributi di Stefano Paternoster  -  Contributi di Maurizio Ambrosini
EAN:  9788810604755 9788810604755
€ 17,50 € 14,88
Sconto:  15%
Risparmi: € 2,62 ogni copia
Descrizione
Il volume, che si inserisce tra le iniziative promosse dall’Ufficio ecumenismo e dialogo interreligioso della Conferenza episcopale italiana, si propone di illustrare e favorire l’incontro e il dialogo tra cristiani e musulmani.
La comprensione dell’islam in Italia - spiegano gli autori - passa attraverso la conoscenza delle organizzazioni musulmane, del diritto ecclesiastico, della figura dell’imam, ma anche tramite l’incontro concreto nei luoghi della vita: la comunità, la scuola, l’oratorio, il carcere, l’ospedale. Senza dimenticare la dimensione quotidiana dell’islam – dalle regole alimentari alle feste – e l’attenzione concreta nei confronti dei poveri.
Sommario
Prefazione (G. Bassetti).  I. Parametri per la comprensione dell’islam in Italia. 1. Organizzazioni musulmane e diritto ecclesiastico italiano (A. Angelucci).  2. La figura dell’imam dall’islam classico alla situazione italiana contemporanea (D. Tacchini).  3. La visita alla comunità islamica «di prossimità» (A. Ferrari - V. Ianari).  II. Convivere in fraternità. 4. La scuola e i musulmani: una sfida interculturale (A. Cuciniello).  5. Musulmani all’oratorio (A. Negri).  6. Musulmani in carcere (I. De Francesco).  7. Incontrare i musulmani in ospedale (I. De Francesco).  III. Interpretare l’islam nel quotidiano. 8. Islam: regole alimentari, digiuno e feste (A. Cuciniello - M. Rizzi).  9. La questione delle immagini nell’islam (M. Bombardieri).  10. La zakāt. L’islam e la concreta attenzione nei confronti dei poveri (S. Paternoster).  IV. Temi a margine. 11. Troppa accoglienza? Dati e spunti per discutere di immigrazione, asilo, solidarietà (M. Ambrosini).  Postfazione (A. Spreafico - C. Bettega).
Note sull'autore
Antonio Angelucci è docente di Diritto ecclesiastico europeo all’Università degli Studi del Piemonte Orientale di Novara e di Introduzione al diritto islamico alla Facoltà di Teologia di Lugano. È autore di monografie e fa parte del Gruppo per l’Islam dell’Ufficio Nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della Conferenza episcopale italiana.

Maria Bombardieri, dottore di ricerca in Scienze sociali, studiosa delle comunità musulmane e dell'islam in Italia (associazionismo, moschee, radicalizzazione giovanile), ha tenuto l’insegnamento di Immaginari dell’alterità e ha collaborato con le cattedre di Sociologia e di Pluralismo sociale e conflitti culturali all’Università degli Studi di Padova.

Antonio Cuciniello, arabista e islamologo, è  docente a contratto di Cultura e letteratura araba contemporanea all'Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo di Milano. Fa parte del Gruppo per l’Islam dell’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della CEI.

Davide Tacchini è Research Fellow and Project Coordinator alla Jena Center for Reconciliation Studies della F.-Schiller-Universität a Jena, in Germania, e professore a contratto di Lingua e letteratura araba all’Università di Parma.

Gualtiero Bassetti, cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, è presidente della CEI.

Ambrogio Spreafico, vescovo della diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino, è presidente della Commissione Episcopale per l'ecumenismo e il dialogo.

Cristiano Bettega, docente di teologia presso lo Studio Teologico Accademico di Trento, è direttore dell’Ufficio nazionale per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso della Cei.