Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Il Libro degli affetti

Per un Salterio pregato

Pubblicazione:  23 gennaio 2017
Edizione:  1
Pagine:  88
Peso:  112 (gr)
Collana:  S13 Sentieri
Formato:  120x190x6 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810571224 9788810571224
€ 8,50 € 7,22
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,28 ogni copia
Descrizione
Sant’Atanasio di Alessandria, vescovo e teologo, considerava il Salterio un «libro degli affetti», un testo che consente di riconoscere gli infiniti registri dell’anima. I salmi, infatti, sono lo specchio dei sentimenti: da un lato ci rivelano il nostro stato interiore, dall’altro i moti più negativi che richiedono  risanamento e maturazione.
«Il libro dei Salmi – secondo Atanasio – possiede una sua propria grazia meritevole di particolare attenzione; oltre a tutto quello in cui vi è comunione e relazione con gli altri libri, ha anche questo di meraviglioso, che riporta impressi e scritti in esso i moti di ciascuna anima e il modo con il quale essa cambia e si corregge».
Sommario
Introduzione.  I. L’arpa a dieci corde.  II. Il Pentateuco orante.  III. I generi letterari.  IV. I personaggi.  V. I Salmi, preghiera cristiana.  VI. Come pregare i Salmi.  Appendice.  «Beato l’uomo».  «Dall’aurora ti cerco».  «Come la cerva» Sal 42–43.  Post scriptum. Lo scrittorio ritrovato.
Note sull'autore
Sandro Carotta è monaco benedettino dell’abbazia di Praglia (Padova). Ha pubblicato di recente Bere al pozzo delle Scritture. Breve guida alla Lectio divina (Messaggero 2008), Vogliamo vedere Gesù (Edizioni Scritti Monastici 2012) e Invito al silenzio (San Paolo 2013). Per EDB ha scritto, con Maria Manuela Cavrini, Sequela. Quattordici volti biblici (2015).