Il Perdono

Dimensioni umane e spirituali

Pubblicazione:  25 febbraio 2013
Edizione:  1
Pagine:  128
Peso:  150 (gr)
Collana:  S13 Sentieri
Formato:  120x190x8 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Tradotto da Patrizia Luppi  -  Tradotto da Carlo Dallari
EAN:  9788810571071 9788810571071
Ultima ristampa:  31 ottobre 2016
€ 10,50 € 8,93
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,57 ogni copia
Descrizione
Fatti drammatici della cronaca e della vita quotidiana ripropongono ogni giorno come il perdono sia qualcosa di difficile, al limite delle possibilità umane. Esistono tuttavia molti equivoci sull’idea di perdono, che complicano ulteriormente un percorso già molto arduo: perdono non è dimenticare, non è negare i fatti, non è scusare, non è riconciliazione automatica e neppure rinuncia alla tutela di un diritto leso, riguardando la persona e non l’atto. Il perdono ha i suoi tempi, psicologici ancor prima che spirituali, ed è un dono di grazia. Dopo aver ricondotto il perdono all’interno di una corretta visione, l’autore accompagna a conoscere la “carta d’identità” del Dio misericordioso, amorevole e materno, che aiuta a rialzarsi chi è caduto, che è pace e riconciliazione. In un mondo che spesso privilegia la vendetta e la volontà di punizione, il testo è strumento prezioso per affrontare la complessa problematica e comprenderla alla luce della Parola di Dio e della vocazione cristiana.
Sommario
I. Difficile e necessario perdono.  II. Perdono impossibile?  III. Modi diversi di rifiutare il perdono.  IV. Perdono e falsi perdoni.  V. Le grandi tappe del perdono.  VI. La tenerezza misericordiosa di Dio.  VII. Gesù, volto del perdono di Dio.  VIII. Il perdono: dono dello Spirito del Cristo pasquale.  IX. Il perdono creatore.  X. Fino a che punto bisogna perdonare?  XI. Il perdono è l’apice della giustizia.  XII. La parabola del padre misericordioso.  XIII. La confessione aiuta l’uomo a crescere senza umiliarlo.  XIV. Testimoni e creatori di riconciliazione.  XV. Il sacramento della crescita pasquale.  Preghiera.
Note sull'autore
MICHEL HUBAUT è francescano, conferenziere, animatore di ritiri e incontri spirituali; ha lavorato a lungo nei media ed è ora responsabile del santuario delle Grotte di Sant’Antonio a Brive-la-Gaillard. Ha pubblicato decine di volumi di spiritualità, tra cui Non disperare mai, EDB, Bologna 2010.