Lo Scandalo del bene

Indagine sull’origine della rettitudine

Pubblicazione:  maggio 2020
Edizione:  1
Pagine:  80
Peso:  96 (gr)
Collana:  P9 Lampi
Formato:  100x165x5 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810567968 9788810567968
€ 8,50

non acquistabile
Descrizione
«Esiste uno scandalo del bene, che ci dovrebbe sorprendere almeno quanto lo scandalo del male, che ne è il rovescio».
Qual è l’essenza del bene? E in che modo può essere il risultato della nostra azione e l’oggetto del nostro desiderio?
Il bene etico – spiega Boulnois in questa breve riflessione – non è un concetto, ma innanzitutto ciò che facciamo con rettitudine; dipende da noi, dalla nostra azione, dal nostro comportamento. Poiché esso è desiderabile, ci appare come buono. E poiché lo desideriamo, lo facciamo. Lo stesso bene può infatti designare l’oggetto del nostro pensiero, lo scopo dei nostri desideri e il risultato delle nostre azioni azioni.
Sommario
Introduzione.  I. La conoscenza del bene.  II. Il bene come fine del desiderio e dell’azione.  III. Il bene tra essere e dovere.  Conclusione.
Note sull'autore
Olivier Boulnois è directeur d’études all’École Pratique des Hautes Études di Parigi. Fondatore della Chaire Étienne Gilson dell’Institut Catholique de Paris, è membro del comitato scientifico delle riviste Recherches de théologie et philosophie médiévales e Chôra. Revue d’études anciennes et médiévales. Studioso di storia della filosofia medievale, ha indagato le teorie dell’immagine e della rappresentazione nell’Occidente latino, da Agostino alla Riforma protestante, e si è interrogato sulle trasformazioni dell’idea di metafisica come scienza. In italiano sono disponibili: Duns Scoto. Il rigore della carità (Jaca Book 1999) Libero arbitrio e libertà secondo Tommaso d’Aquino (Verbum Ferens 2017).