La Donna nel giardino

Che cosa Eva avrebbe potuto rispondere al serpente

Pubblicazione:  4 marzo 2019
Edizione:  1
Pagine:  96
Peso:  96 (gr)
Collana:  P9 Lampi
Formato:  102x165x8 (mm)
Confezione:  Brossura con bandelle
EAN:  9788810567913 9788810567913
€ 8,50 € 7,23
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,27 ogni copia
Descrizione
Nel racconto della Genesi il serpente mette in campo una precisa strategia e usa astutamente il linguaggio per condurre Eva sul proprio terreno. Ed Eva risponde. Avrebbe potuto farlo in un altro modo? E cosa avrebbe potuto dire?
Quando si decide, quando si è soli nel decidere, non bisognerebbe mai perdere di vista quei legami che ci costituiscono proprio in quanto soggetti capaci di decidere. Il serpente non solo separa l’albero della Conoscenza da quello della Vita, ma separa anche (per opporli) Eva da Dio ed Eva da Adamo. La donna è dunque sola di fronte alla proposta di diventare come Dio. La scena non potrebbe essere più drammatica.
Sommario
Introduzione.  1. La scena archetipica: il giardino, il serpente, la donna.  2. Evento e dramma della parola.  3. Tutto, tranne tutto.  4. Un’altra Eva.  5. L’essenziale che risuona.
Note sull'autore
Silvano Petrosino insegna Teorie della Comunicazione e Antropologia religiosa e media all’Università Cattolica di Milano. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Il sacrificio sospeso. Per sempre (Jaca Book 22015), Il magnifico segno. Comunicazione, esperienza, narrazione (San Paolo 2015), L’idolo. Teoria di una tentazione. Dalla Bibbia a Lacan (Mimesis 2015), La scena umana. Grazie a Derrida e Lévinas (Jaca Book 22016), Emmanuel Lévinas. Le due sapienze (Feltrinelli 2017). Per EDB ha pubblicato Contro il post-umano. Ripensare l’uomo, ripensare l’animale (con Manlio Iofrida, 2017) e ha curato la traduzione e la nota di lettura del racconto Il procuratore di Giudea di Anatole France (2018).