Miracoli e leggende

Le radici del religioso nei riti, nelle feste e nelle preghiere popolari

Pubblicazione:  12 marzo 2018
Edizione:  1
Pagine:  264
Peso:  330 (gr)
Collana:  P7 Conifere
Formato:  140x210x15 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810560150 9788810560150
€ 20,00 € 17,00
Sconto:  15%
Risparmi: € 3,00 ogni copia
Descrizione

Presepi e fontane meravigliose, reliquie della Passione ed ex voto, enigmi sacri e rogazioni, sacri monti e «parole turchine» sono i protagonisti del libro, che recupera una materia trascurata: le forme più elementari, modeste, spesso ingenue di devozione. Pur nella loro semplicità, riti, usi, preghiere e leggende hanno attraversato i secoli consentendo una lettura spirituale del mondo e una considerazione dell'ordine naturale come un codice da comprendere. Tutta l'antica tradizione ha studiato, interpretato, elevato a metafora, esempio, simbolo ciò che miracolosamente appare nel ciclo naturale, nell'ordine celeste, nelle figure della realtà. La liturgia ha costruito un'azione drammatica in cui l'uomo ripercorre tutte le tappe del suo pellegrinaggio vitale mediante le feste, le ricorrenze, le celebrazioni, i riti, le usanze disseminati nel ciclo dei giorni, delle stagioni, dei fenomeni astronomici, integrando e saldando la vita umana individuale e collettiva al coro della creazione divina.

Sommario
La sacralità naturale: una terra di nessuno tra fede e smarrimento.  I. I LUOGHI. Il presepio compendio e icona del mondo.  Il centro del mondo e la sede dell’anima.  Il paradiso terrestre dramma e sogno dell’umanità.  I segreti della foresta.  Le fontane meravigliose.  II. I MITI MINORI. Il mistero del santo Graal.  Le reliquie della passione.  La corona di spine.  Il mistero della santa Croce.  Il culto di Gesù bambino.  III. LE COSE. La campana, voce che prorompe dal buio della materia santificata.  La meridiana digitus paternae dexterae.  I tabernacoli.  Gli ex voto.  IV. GLI EVENTI. Le manifestazioni del mondo animale e la globalizzazione.  Il terremoto della morte di Cristo.  L’arcobaleno e la porta del paradiso.  Credenze sommerse e gesti rituali arcaici sopravvissuti nel vivere quotidiano.  V. I RITI. L’antica e perduta tradizione del Ceppo.  Il mito del serpente, terribile detentore del segreto della vita.  Gli enigmi sacri.  Le parate: reliquie di matrimoni tribali.  Forme di culto sommerso.  VI. I SOGNI E LE CHIMERE. Un miraggio luciferino: gli automi e i replicanti.  L’antico mito della lingua degli uccelli.  Le parole turchine: parlare senza dire per dire di più.  Le sorgenti naturali del meraviglioso: visioni e suoni del mondo soprasensibile.
Note sull'autore
Carlo Lapucci, studioso di tradizioni popolari, ha realizzato per Radiodue le serie «I verdi giardini della memoria» (1981) e «Cose dell'altro mondo» (1982). Ha diretto la rivista Le lingue del mondo e collaborato con Il Sole 24 Ore, La Nazione e Toscana oggi. Tra le sue numerose pubblicazioni, il Canzoniere dell’amore coniugale (1974), La Bibbia dei poveri (1985) e il Dizionario dei proverbi italiani (2007).