La Vita come la fine del mondo

Meditazioni sull’Apocalisse

Pubblicazione:  febbraio 2021
Edizione:  1
Pagine:  240
Peso:  288 (gr)
Collana:  P6 Lapislazzuli
Formato:  130x200
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810559789 9788810559789
€ 19,00

non acquistabile
Descrizione
Il fascino che il libro dell’Apocalisse esercita sul lettore attento della Bibbia è straordinario. È un fascino che delle volte ci tiene distanti, forse per paura di sperimentare il limite della nostra comprensione o per quella sottile angoscia che ci scatta dentro tutte le volte che dobbiamo pensare alla fine. Ma allo stesso tempo è un fascino che ci porta ad approfondire il testo dell’Apocalisse alla ricerca di qualche indizio che ci sveli il futuro. La verità è ben diversa perché l’Apocalisse non ci parla del futuro, ma di quel presente che è l’eternità, sottesa ad ogni istante.
Sommario
Premessa.  1. La vita è un mistero, non un enigma.  2. Alla Chiesa di Efeso: il primato dell’amore.  3. Alla Chiesa di Sardi: i morti che si credono vivi.  4. Alla Chiesa di Filadelfia: La debolezza e la fedeltà.  5. Alla Chiesa di Laodicea: la tiepidezza come tragedia vera.  6. Il piccolo libro.  7. La donna e il drago.  8. «Babilonia la grande».  9. La luce.  10. Come un inizio.
Note sull'autore
Luigi Maria Epicoco, sacerdote della diocesi di L'Aquila, insegna Filosofia alla Pontificia Università Lateranense ed è preside dell'Istituto di scienze religiose Fides et Ratio di L'Aquila. Si dedica alla formazione di religiosi e laici attraverso incontri, predicazioni di esercizi spirituali e conferenze. Al suo attivo numerose pubblicazioni, molte delle quali tradotte in inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco, coreano.