L’ Uomo che voleva uccidere Hitler

Claus von Stauffenberg e l’operazione Valchiria

Pubblicazione:  19 giugno 2017
Edizione:  1
Pagine:  144
Peso:  126 (gr)
Collana:  P6 Lapislazzuli
Formato:  110x180x8 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Tradotto da Fabrizio Iodice  -  Preparato per la pubblicazione da Valeria Riguzzi
EAN:  9788810558928 9788810558928
€ 12,50 € 10,63
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,87 ogni copia
Descrizione
L’ufficiale tedesco Claus von Stauffenberg, discendente di un’aristocratica famiglia cattolica della Baviera, ebbe un ruolo di primo piano nella progettazione e nell’esecuzione dell’attentato del 20 luglio 1944 contro Adolf Hitler e nel successivo tentativo di colpo di stato. Al complotto parteciparono anche altri militari, tra i quali il generale Ludwig Beck, già capo di Stato Maggiore della Wehrmacht, e il generale Henning von Tresckow, esperto in strategia. L’attentato, denominato «operazione Valchiria» – reso celebre dall’omonimo film con Tom Cruise – doveva avvenire nella sede del quartier generale di Hitler, la cosiddetta Tana del Lupo, a Rastenburg, ma fallì. Hitler sopravvisse quasi incolume all’esplosione, i congiurati vennero arrestati dalle SS e dalla Gestapo, torturati e trucidati senza nemmeno un processo (Stauffenberg fu fucilato alla schiena) e le loro ceneri furono sparse nelle fogne cittadine.
Sommario
I. Stauffenberg tra mito e realtà.  II. I fatti e le conseguenze.  III. L’immagine di Stauffenberg dopo il 1945.  IV. Origini, gioventù e formazione.  V. La carriera nell’esercito tedesco.  VI. I successi militari di Hitler.  VII. La preparazione dell’attentato.  VIII. Il 20 luglio 1944.  IX. La fine.  Tavola cronologica.  Letteratura scelta.  Appendice fotografica.
Note sull'autore
Peter Steinbach, storico e politologo tedesco, ha insegnato Scienze politiche e Storia moderna nelle Università di Passau, Berlino, Karlsruhe e Mannheim. Studioso della resistenza contro il nazismo, è autore di numerose pubblicazioni e direttore scientifico, con Johannes Tuchel, del Memoriale della resistenza tedesca a Berlino. In italiano è stato tradotto il suo libro Testimone nel fuoco (Bruno Mondadori 2008).