L’« Ospite» indesiderato

Atti del I Convegno esorcisti campani. Prefazione del card. Crescenzio Sepe

Pubblicazione:  15 maggio 2017
Edizione:  1
Pagine:  136
Peso:  154 (gr)
Collana:  F7 Fede e vita
Formato:  120x190x7 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Crescenzio Sepe
Altri autori:  Contributi di Giovanni Rinaldi  -  Contributi di Francesco Bamonte  -  Contributi di Marcello Lanza  -  Contributi di Beniamino Depalma  -  Contributi di Vincenzo Cuomo
EAN:  9788810521274 9788810521274
€ 14,00 € 11,90
Sconto:  15%
Risparmi: € 2,10 ogni copia
descrizione
Il testo raccoglie il lavoro del I Convegno degli esorcisti campani, un momento di incontro per «camminare insieme, formarsi e conoscere sempre meglio, per avanzare nel terreno tortuoso e spinoso del ministero esorcistico», come ha sottolineato il card. Crescenzio Sepe nella prefazione.
sommario
Prefazione (card. C. Sepe).  I. Relazioni del I Convegno esorcisti campani. 1. L’azione straordinaria di Satana nel mondo: aspetti teologici e magisteriali (mons. G. Rinaldi).  2. Il ministero pastorale degli esorcismi (padre F. Bamonte).  3. Alcune indicazioni per una corretta prassi del ministero dell’esorcismo (padre F. Bamonte).  4. Maleficio ed esorcismo: status quaestionis (padre F. Bamonte).  II. La pastorale degli esorcismi nella Chiesa campana. 1. Nasce un desiderio: un cammino di formazione unitaria (Don M. Lanza).  Appendice. 1.Disposizioni normative dei Vescovi della Campania circa gli esorcismi e le preghiere di guarigione (a cura di mons. B. Depalma).  2. Mons. Vincenzo Cuomo: figura di riferimento nell’esorcistato napoletano.
note sull'autore
Marcello Lanza, esorcista della diocesi di Acerra dal 2011, ha conseguito una licenza in Teologia spirituale alla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale sez. san Luigi, dove attualmente è impegnato in un dottorato di ricerca teologica. In diocesi ricopre anche l’incarico di Cappellano dell’Ospedale Civile Ave Gratia Plena in San Felice a Cancello (CE), si occupa di teologia della vita mistica e demonologia ed è membro dell’Associazione internazionale esorcisti. Per EDB ha pubblicato La lotta contro Satana nella vita mistica. Riflessioni ed esperienze di un esorcista (2015) e La Divina misericordia. Santa Faustina Kowalska e il ministero dell’esorcismo (2016).  


Giovanni Rinaldi, nasce a Cimitile il 3 maggio 1937, fin dalla fanciullezza entra nel seminario vescovile di Nola e in seguito in quello pontificio regionale di Posillipo, viene ordinato presbitero il 2 luglio 1961. In diocesi svolge vari incarichi: professore di filosofia, e di lingua francese, padre spirituale dei seminaristi, assistente diocesano di Azione Cattolica, parroco di diverse parrocchie, tra cui nella Parrocchia Collegiata Santa Maria delle Grazie in Marigliano. Il 7 dicembre 1999 è nominato vescovo della diocesi di Acerra, incarico che lascerà per essere giunto ai limiti di età nel 2013. Durante il suo episcopato, sensibile ai fedeli sofferenti nello spirito, dopo oltre trent’anni di assenza della figura dell’esorcista, nomina un sacerdote diocesano e riporta in diocesi il ministero degli esorcismi. Nella conferenza episcopale campana ricopre il ruolo di delegato per l’educazione, la scuola e l’università, e attualmente collaboratore della formazione degli esorcisti campani, accanto al responsabile mons. Beniamino Depalma, arcivescovo emerito della diocesi di Nola. Mons. Rinaldi ha avuto esperienza diretta nel campo degli esorcismi, quando era ordinario ha più volte celebrato esorcismi sugli indemoniati, conoscendo di persona questa sofferente realtà.