Un Dio inutile

I giovani e la fede nei post di un blog collettivo

Pubblicazione:  marzo 2013
Edizione:  1
Pagine:  192
Peso:  196 (gr)
Collana:  F5 Itinerari
Formato:  120x185x11 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Introduzione di Giorgio Bernardelli
EAN:  9788810513262 9788810513262
Ultima ristampa:  20 luglio 2015
€ 14,80

non acquistabile
Descrizione
«Se qualcuno mi dicesse che Dio è inutile, quasi quasi comincerei a credere». Dal blog www.vinonuovo.it, i post della rubrica «Secondo banco»: due anni di «ora di religione» a scuola raccontati dall’interno, in presa diretta. Per mostrare come vivono i ragazzi di oggi e riflettere sulla fede di domani. Con qualche conferma, alcune smentite e parecchie sorprese.
Sommario
Introduzione (G. Bernardelli).  COSA STA SUCCEDENDO? Ultimo giorno di scuola.  La preghiera di Clara.  Samuele che vuol sentire Dio.  Geometrie nella storia.  RISPETTARE LE PERSONE, UNA VIA NUOVA E ANTICA. Difendere Dio.  Libertà di coscienza.  Alice (che si meraviglia dei nostri silenzi).  Vatileaks visto dalla mia scuola.  Su Federica e don Andrea.  Un mazzo di fiori in tasca.  Il metodo Gibson.  E se imparassimo dalla pubblicità?  Una luce nella notte.  Non nominare il nome di Dio invano.  RIDARE PAROLE ALLA VERITÀ DI CRISTO. Un Dio inutile.  Il carabiniere della gioia.  E questo dolore Dio non lo vede?  Davanti a chi ti ama da Dio.  L’analisi grammaticale di «Ti voglio bene».  I santi non vanno al bar.  Un povero diavolo.  Le lamette di Luca.  «Predicate regole morte!».  Il test sulla risurrezione.  RESTARE NELLA VITA DELLA GENTE. Lo sguardo di Angela.  I verbi del bene comune.  La metafora del profilattico.  Un giro di culture sui gay.  Oltre il dolore.  Quel sacrificio di Madre Teresa.  Il Natale di Mara.  Marco, la morte e i miei studenti.  Grazie, Luca!  L’irriconoscibile Antonella.  Per non concludere...
Note sull'autore
GILBERTO BORGHI, laurea in Filosofia, baccalaureato in teologia e master in pedagogia clinica, insegna da 25 anni religione cattolica nelle scuole superiori. Formatore educativo e co-fondatore della cooperativa Kaleidos (www.kaleidoscoop.it), lavora anche privatamente come pedagogista clinico. Da anni si occupa del rapporto tra la fede e la cultura post-moderna e dal 2010 collabora al blog collettivo www.vinonuovo.it, dove cura la rubrica «Secondo banco».Collegamenti al webPresentazione del 29 maggio 2013: www.vinonuovo.it//files/File/Incontro VinoNuovo 300513.mp3