Le Stagioni dell'amore

Fidanzati e sposi in cammino con il Cantico dei cantici

Pubblicazione:  22 febbraio 2007
Edizione:  1
Pagine:  360
Peso:  496 (gr)
Collana:  F5 Itinerari
Formato:  140x210x22 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810510483 9788810510483
Ultima ristampa:  31 ottobre 2016
€ 34,40 € 29,24
Sconto:  15%
Risparmi: € 5,16 ogni copia
Descrizione
Il Cantico dei cantici ripropone la tenerezza nuziale che il Creatore ha offerto “fin dal principio” all’uomo e alla donna, per la realizzazione piena del loro amore e per la loro felicità. Esprime la gioia di conoscersi e riconoscersi, donarsi e accogliersi, in un’esperienza unica, ricca d’innocenza e freschezza, quasi che il peccato di Adamo ed Eva non vi sia mai stato o sia già stato vinto. Collocandosi entro questa prospettiva, lo studio offre ai fidanzati e agli sposi uno sviluppo organico di riflessioni e meditazioni che consentano loro di ripercorrere, tappa dopo tappa, l’itinerario degli innamorati del Cantico, venendone provocati e imparando a riscoprire l’arte della tenerezza, l’arte del far sentire il partner amato e del sentirsi amati da lui. La struttura di ogni capitolo segue lo schema classico della lectio divina: ascoltare il testo biblico interpretandolo (lectio); approfondirne il messaggio (meditatio); confrontarsi per una verifica di coppia (contemplatio/actio); pregare, invocando la potenza dell’Altissimo, per divenire capaci di attuare nella vita quanto si è accolto nell’ascolto (oratio).
Sommario
Introduzione.  Prologo (1,2-4): IL TEMPO DELL’AMORE. La tenerezza sponsale come nostalgia di carezze.  Primo poema (1,5-2,7): L’INVERNO DELL’ESILIO. La tenerezza sponsale come amabilità.  Secondo poema (2,8-3,5): LA PRIMAVERA DELLA PROMESSA. La tenerezza sponsale per ri-innamorarsi ogni giorno.  Terzo poema (3,6-5,1): L’ESTATE DELLE NOZZE. La tenerezza sponsale per un’intimità felice.  Quarto poema (5,2-6,9): IL FREDDO DELLA NOTTE ESTIVA. La tenerezza sponsale come incanto del corpo.  Quinto poema (6,10-8,4): L’AUTUNNO DEI FRUTTI. La tenerezza sponsale come “amicizia”.  Epilogo (8,5-7): LA STAGIONE SENZA FINE. La tenerezza sponsale come gioia di amarsi nel Signore.  Conclusione (8,8-14): LE NOZZE DEL CANTICO. Memoria e profezia.
Note sull'autore
CARLO ROCCHETTA, già docente di sacramentaria alla Pontificia Università Gregoriana di Roma e alla Facoltà teologica di Firenze, è socio fondatore della Società italiana per la ricerca teologica (SIRT) e dell’International Academy for Marital Spirituality (Intams), nonché docente all’Istituto teologico di Assisi. Per le EDB dirige la collana «Corso di teologia sistematica». Ha pubblicato: Storia della salvezza e sacramenti, Roma 1976; I sacramenti della fede, Bologna 32001; Sacramentaria fondamentale, Bologna 31999; Per una teologia della corporeità, Torino 1990; «Fare» i cristiani oggi, Bologna 22001; Il sacramento della coppia, Bologna 42003; Teologia della tenerezza, Bologna 42005; L’invocazione del Nome di Gesù, Bologna 2002; Viaggio nella tenerezza nuziale. Per ri-innamorarsi ogni giorno, Bologna 32004; Elogio del litigio di coppia. Per una tenerezza che perdona, Bologna 32006; Briciole di tenerezza. Per educarsi allo stupore di essere, Bologna 2005; Gesù medico degli sposi. La tenerezza che guarisce, Bologna 2005; con M. Florio: Sacramentaria speciale. I. Battesimo, confermazione, eucaristia, Bologna 2004.