È cambiato qualcosa?

La Chiesa dopo gli scandali sessuali. Prefazione di Hans Zollner

Pubblicazione:  23 marzo 2015
Edizione:  1
Pagine:  280
Peso:  352 (gr)
Collana:  P1 Psicologia e formazione
Formato:  140x210x15 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Hans Zollner
EAN:  9788810508503 9788810508503
€ 23,00 € 19,55
Sconto:  15%
Risparmi: € 3,45 ogni copia
Descrizione
Gli scandali sessuali rappresentano per la Chiesa una storia tristissima e una ferita ancora aperta. Per Benedetto XVI i loro autori hanno «oscurato la luce del vangelo a un punto cui non erano giunti neppure secoli di persecuzioni». Ma davvero ora molto è cambiato, come alcuni pensano? In realtà si danno ancora letture banali e difensive e si è ben lontani dall’assunzione di responsabilità comuni e dalla consapevolezza che la corruzione sessuale ecclesiale è di solito l’ultimo anello di una catena di scandali. Il testo si propone di analizzare il senso degli abusi al fine di comprenderne le cause e la dinamica nel contesto di un vissuto celibatario a rischio di mediocrità. Perché una sensibilità è certamente già mutata, soprattutto a livello istituzionale, ma qualcos’altro resiste tenacemente al cambiamento, per esempio l’idea che la colpa sia di qualcuno e non un problema di tutti. Per la Chiesa è necessario inventare qualcosa di nuovo, una proposta di formazione permanente del cuore e della sessualità che accompagni tutta la vita, nei momenti tranquilli e nelle crisi, a livello personale e istituzionale. Perché il cuore dei consacrati impari a vibrare di battiti divini. E nessuno abusi di nessuno.
Sommario
Prefazione (H. Zollner).  Introduzione.  I. Scandali e abusi sessuali. 1. Scandali sessuali e lettura scandalosa.  2. Genesi di uno scandalo.  3. Dinamica di uno scandalo.  4. Senso e responsabilità di uno scandalo.  II. Cambiamento in atto. 1. Cosa è già cambiato (specie a livello istituzionale).  2. Cosa non è cambiato (né sta cambiando, specie alla base).  3. Cosa sta cambiando (anche se non ovunque né allo stesso modo).  4. Cosa dovrebbe cambiare (particolarmente nella formazione iniziale).  5. Cosa si dovrebbe… inventare (specie nella formazione permanente).  Conclusione.
Note sull'autore
Amedeo Cencini, sacerdote canossiano, psicologo e psicoterapeuta, è docente alla Pontificia Università Gregoriana e all’Università Pontificia Salesiana. Dal 1995 è Consultore della Congregazione vaticana per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica. Si occupa, in particolare, del rapporto tra psicologia, psicoterapia e scienze della formazione religiosa. Con EDB ha pubblicato una decina di volumi, tra cui Psicologia e formazione. Strutture e dinamismi (22014), L’ora di Dio. La crisi nella vita credente (22014) e Verginità e celibato oggi. Per una sessualità pasquale (32012). Hans Zollner, gesuita, psicologo e psicoterapeuta, è preside dell’Istituto di Psicologia della Pontificia Università Gregoriana, membro della Pontificia Commissione per la protezione dei minori e presidente del Centre for Child Protection.