Vivere gli ideali/2

Fra senso posto e senso dato

Pubblicazione:  1 gennaio 2003
Edizione:  1
Pagine:  272
Peso:  310 (gr)
Collana:  P1 Psicologia e formazione
Formato:  140x215
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810508268 9788810508268
Ultima ristampa:  1 aprile 2004
€ 23,50 € 19,98
Sconto:  15%
Risparmi: € 3,52 ogni copia
Descrizione
Vivere gli ideali: fra paura e desiderio (52002) descriveva il meccanismo di inevitabile conflitto che insorge quando ci si accorge che nella vita esiste anche il mondo dei valori: desiderio di sperare, paura di illudersi; desiderio di fidarsi, paura di rimanere delusi; desiderio di crescere, paura di soffrire. Questo secondo volume di indagine psicologica è attraversato dalla domanda su ciò che accade dopo la decisione di incamminarsi sulla strada dei valori, descrive il viaggio verso quel luogo dove finalmente “possiamo stare bene”. Il sottotitolo – fra senso posto e senso dato – suggerisce che non si tratta di un viaggio lasciato alla sola iniziativa del viaggiatore (senso posto). La vita stessa aiuta (senso dato): il contesto in cui si vive e la propria interiorità avvertono sul dove mettere i piedi. È un viaggio alla portata di tutti, a patto che si rimanga aperti alla possibilità di effettuarlo. Come per gli altri libri di Manenti, il percorso proposto è frutto di studio, ma anche dell’esperienza coi tanti che hanno chiesto all’autore di essere accompagnati per un tratto del loro cammino di senso. È questa la forza del successo degli scritti da lui pubblicati.
Sommario
Introduzione.  1. Il senso da scoprire: la vita ci aiuta.  2. Cuore che risponde.  3. Il circolo ermeneutico.  4. La trasgressione.  5. Senso posto e senso dato: l’invito a un incontro.  6. Verso il senso totale.  7. Il pensare affettuoso.  8. Interiorità: luogo del dialogo.  9. La fortuna di vivere nel postmoderno.  10. Aiuto, mi si sono ristretti i ragazzi.  11. Recuperare la ricchezza perduta.  12. Siamo tutti delle eccellenze?  Indici.  Tavole.
Note sull'autore
ALESSANDRO MANENTI (Reggio Emilia 1948), prete diocesano, laureato in lettere e filosofia, licenziato in psicologia, insegna psicologia, etica filosofica e pastorale familiare allo Studio Teologico Interdiocesano di Reggio Emilia di cui è anche preside. È psicologo presso il consultorio familiare della stessa città e psicoterapeuta. Ha fondato l’Istituto Superiore per Formatori, il cui scopo è preparare educatori che sappiano operare nell’integrazione fra psicologia del profondo e antropologia cristiana. Direttore della collana EDB «Psicologia e formazione», giornalista pubblicista, collabora a diverse riviste. Presso le EDB ha pubblicato: Vocazione psicologia e grazia (61992); Vivere insieme. Aspetti psicologici (21994); in collaborazione con A. Cencini, Psicologia e formazione (91995); in collaborazione con C. Bresciani, Psicologia e sviluppo morale della persona (1994); Vivere gli ideali: fra paura e desiderio (52002); Coppia e famiglia: come e perché (21996); Il pensare psicologico (1997); Noi per loro: criteri orientativi per genitori di bambini da 0 a 10 anni (1997); Hanno ancora bisogno di noi: criteri orientativi per genitori di adolescenti da 11 a 19 anni (1997).