« Volete andarvene anche voi?»

La fede dei giovani e la vita religiosa. Prefazione di Alessandro Barban. Nota redazionale di Lorenzo Saraceno. Introduzioni di Alessandro Castegnaro e Guido Innocenzo Gargano. Dialogo con Pier Luigi Nava

Pubblicazione:  11 settembre 2017
Edizione:  1
Pagine:  208
Peso:  294 (gr)
Collana:  F4 Problemi di vita religiosa
Formato:  140x210x11 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Alessandro Barban
Altri autori:  Nota introduttiva di Lorenzo Saraceno  -  Introduzione di Alessandro Castegnaro  -  Introduzione di Guido Innocenzo Gargano  -  Altro Pier Luigi Nava
EAN:  9788810507490 9788810507490
€ 20,00 € 17,00
Sconto:  15%
Risparmi: € 3,00 ogni copia
Descrizione
Il libro raccoglie alcuni contributi dell'autore sull’atteggiamento dei giovani nei confronti della fede e sulle problematiche vocazionali che ne derivano. Sono due ambiti critici ed emblematici su cui si gioca il futuro della Chiesa in Europa, qui esaminati nel quadro della società attuale, studiati a partire da ricerche condotte sul campo e discussi in una prospettiva di fede che non nasconde la realtà, ma si propone di dare nuove ragioni alla speranza. Un libro che sollecita la riflessione sia per i religiosi, sia per chi si occupa di catechesi giovanile o di pastorale vocazionale.
Sommario
Prefazione (A. Barban).  Nota redazionale (L. Saraceno).  Introduzione. Il sociologo monaco (A. Castegnaro).  Il monaco sociologo (G. I. Gargano).  I. Una lettura del contesto. 1. La globalizzazione: sfida e opportunità per l’annuncio evangelico. a. La globalizzazione nuovo orizzonte del mondo.  b. Verso una nuova geografia della presenza ecclesiale.  c. Marginalità del discorso religioso nello spazio sociale europeo.  d. Oltre la secolarizzazione verso una cattolicità multiculturale.  e. Fedeli/magistero: l’odore delle pecore e il richiamo del pastore.  2. Sul crinale del credere. La fede nel mondo dei giovani. a. Credere e dubitare.  b. Al di là dei «vicini» e dei «lontani».  II. La crisi delle vocazioni. 3. La vita consacrata nella chiesa di oggi. a. Verso una nuova geografia della presenza ecclesiale...  b. La vita religiosa.  c. Testimoni dell’eterno in un mondo che cambia.  4. La vita consacrata nella riflessione della Chiesa italiana. A proposito di un questionario del 2009. a. Premessa.  b. La vita consacrata in Italia.  c. La cruna stretta del ridimensionamento.  d. La presenza della vita consacrata nella Chiesa locale.  5. Crisi delle vocazioni: la rivoluzione silenziosa. a. Come rappresentare la crisi.  b. Demografia e secolarizzazione.  c. Istituzione opaca.  d. Si ampliano le scelte.  e. La fede che non impegna.  f. Dallo spazio alle reti (e al tempo).  g. Diaconi e laici teologi.  6. Vocazione al presbiterato: questioni di identità e di ruolo. a. Il volto della crisi.  b. Crisi di vocazioni o crisi di ruolo?  c. Come intendere e promuovere le vocazioni: uno sguardo retrospettivo.  d. Dinamiche vocazionali in età contemporanea.  e. Il declino di interesse per la vocazione presbiterale.  f. L’evoluzione della concezione della vocazione.  g. L’esigenza di autenticità e quella di riconoscimento.  h. Alcune prospettive.  III. Vita religiosa e monachesimo al femminile. 7. La vita religiosa femminile oggi. a. Alcune dinamiche in atto. b. Vita religiosa e nuove generazioni.  c. Leggere il presente. d. Progettare.  8. I monasteri femminili in Italia. Un’indagine sociologica. a. Le questioni aperte.  b. Le ragioni di un questionario.  c. La presenza monastica femminile nella Chiesa italiana.  d. La clausura attira vocazioni?  e. Formazione iniziale: un problema aperto.  f. Verso un monachesimo multietnico?  g. Verso quale futuro?  h. Primum vivere… 9. Il monachesimo femminile in Italia. Un quadro e alcune prospettive.   Postfazione. La vita religiosa in Italia: un diario di bordo (1977-2017). La collaborazione di p. Giovanni Dalpiaz osb cam alla CISM. Dialogo con Pier Luigi Nava smm.  L’annuario CISM
Note sull'autore
Giovanni Dalpiaz, monaco camaldolese e priore dell’Eremo San Giorgio (Bardolino), ha svolto per almeno un quarantennio attività di insegnamento e di ricerca nell’ambito della sociologia religiosa, ma anche di consulenza per istituti di vita consacrata.