La Celebrazione eucaristica

Genesi del rito e sviluppo dell'interpretazione

Pubblicazione:  21 ottobre 2003
Edizione:  1
Pagine:  336
Peso:  565 (gr)
Collana:  D6 Manuali
Formato:  170x240x21 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810430040 9788810430040
Ultima ristampa:  6 settembre 2010
€ 36,00 € 30,60
Sconto:  15%
Risparmi: € 5,40 ogni copia
descrizione
L’intento del manuale è fornire una trattazione sulla “eucaristia nella storia”, ovvero di illustrare il quadro in cui è nata e si è sviluppata la liturgia eucaristica, mostrare quali sono stati gli sviluppi che hanno portato a modificarla, fino a suscitare l’esigenza di quella grande riforma che è poi sgorgata dal concilio Vaticano II. L’autore pone come punto di riferimento l’epoca dei Padri, in cui sono state fissate le grandi anafore delle Chiese sia dell’Oriente sia dell’Occidente che hanno fatto da modello alle nuove preghiere eucaristiche del messale di Paolo VI. Sin dalle origini l’eucaristia è imitazione dell’ultima cena e questa è figura e annuncio della passione. Tale concezione, centrale nella trattazione patristica, viene tramandata alle epoche successive che tuttavia mal comprenderanno il vocabolario della sacramentalità formulato in modo figurale e tipologico. Alla concezione figurale, ormai declassata ad allegoresi, succederà quindi quella basata sulla nozione di presenza. Elaborata con ampiezza nel medioevo, essa diviene il modo per antonomasia di formulare la teologia dell’eucaristia e vede il suo apice al concilio di Trento. La tesi dell’autore è che, nonostante la differenza culturale, dopo il Vaticano II e i recenti sviluppi delle scienze bibliche, il cristianesimo di oggi può nuovamente comprendere l’eucaristia come figura e annuncio della passione, anche senza fare necessariamente ricorso alle categorie dell’epoca patristica.
sommario
Premessa.  1. Introduzione.  2. I sacrifici dell’Antico Testamento e il pasto rituale.  3. All’origine dell’eucaristia cristiana.  4. Dalla liturgia giudaica all’eucaristia cristiana.  5. Paleoanafore. Dalla Didaché alla Eucaristia mystica.  6. Paleoanafore. Gli sviluppi della liturgia eucaristica.  7. Gli sviluppi tematici della liturgia eucaristica.  8. Una questione ricorrente: il rapporto tra l’eucaristia cristiana e i testi giudaici, con particolare riferimento alla Birkat ha-Mazon.  9. La prima patristica.  10. Tertulliano e Cipriano.  11. Il quarto secolo.  12. L’alto medioevo.  13. Il medioevo della grande scolastica.  14. C’è continuità tra la concezione medievale e la tradizione dei Padri e della liturgia? Il caso dell’istituzione dell’eucaristia e della consacrazione.  15. C’è continuità tra la concezione medievale e la tradizione dei Padri e della liturgia? La funzione dell’eucaristia, in quanto sacramento dell’unità della Chiesa.  16. L’eucaristia e le reliquie dei santi.  17. La Riforma e il concilio di Trento.  18. La Riforma liturgica del concilio Vaticano II.  19. L’esecuzione della Riforma liturgica.  20. Le parti della preghiera eucaristica.  21. L’ultima cena e l’eucaristia della Chiesa.  Appendice: testi giudaici ed eucaristie arcaiche.  Bibliografia.
note sull'autore
ENRICO MAZZA (1940), presbitero della diocesi di Reggio Emilia, licenziato in teologia alla Pontificia Università Gregoriana (Roma), ha conseguito il dottorato in liturgia al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo (Roma). È docente di Storia della liturgia alla Facoltà di Lettere dell'Università Cattolica di Milano e insegna Liturgia presso lo Studio teologico della sua città. Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: Le odierne preghiere eucaristiche, 2 voll., EDB, Bologna 21991; quattro titoli presso le Edizioni Liturgiche su collette e prefazi, le catechesi liturgiche, l’anafora; Continuità e discontinuità. Concezioni medievali dell'eucaristia a confronto con la tradizione dei Padri e della Liturgia, Ed. Liturgiche, CLV, Roma 2001; La celebrazione della Penitenza, EDB, Bologna 2002. Ha curato L’idea di sacrificio. Un approccio di teologia liturgica, EDB, Bologna 2002, Il sacramento della Penitenza (audiocassette), EDB, Bologna, 2002