Come meridiani nelle vicinanze del Polo

Scienza, filosofia e religione

Pubblicazione:  5 novembre 2018
Edizione:  1
Pagine:  120
Peso:  178 (gr)
Collana:  B3 Nuovi saggi teologici
Formato:  140x210x8 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810412367 9788810412367
€ 11,50 € 9,78
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,72 ogni copia
Descrizione
Qual è il fondamento della realtà? Perché esiste qualcosa e non il nulla? Si può concepire un destino ultimo dell’anima? Queste domande, che si collocano alla frontiera di discipline diverse, costituiscono da sempre i grandi interrogativi della Filosofia e della Teologia, ma coinvolgono anche la Fisica e la Cosmologia, le Scienze dell’informazione e la Biologia.
Questo volume propone un’introduzione alla trattazione moderna e contemporanea dei grandi temi dell’esistenza e intende offrire, in modo sintetico, una panoramica sul pensiero di alcuni autori significativi, mettendoli a confronto ed evidenziando analogie e differenze. È un modo per favorire il passaggio dalla scienza alla sapienza, dalla semplice conoscenza alla capacità di operare una sintesi personale in grado di orientare consapevolmente la propria vita.
Sommario
Introduzione.  I. Il cosmo e il suo fondamento: quando la fisica diventa metafisica.  II. Il cosmo e il suo fondamento: il pensiero cristiano.  III. Il futuro dell’umanità.  IV. Dall’uomo anima-corpo all’uomo spirito incarnato.  Bibliografia.
Note sull'autore
Stefano Visintin è professore di Teologia Fondamentale al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo di Roma, di cui è Magnifico Rettore. Laureato in Fisica nucleare e dottorato in Teologia, è monaco benedettino dell’Abbazia di Praglia (Padova). Ha pubblicato vari articoli e due monografie: Rivelazione divina ed esperienza umana (Peter Lang 1999) e Teologia e scienza moderna (Bonanno 2010).