La Chiave del castello

L'interesse teologico dell'empatia di Gesù. Prefazione di Pierangelo Sequeri

Pubblicazione:  marzo 2018
Edizione:  1
Pagine:  584
Peso:  805 (gr)
Collana:  B3 Nuovi saggi teologici
Formato:  140x210x32 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Pierangelo Sequeri
EAN:  9788810412329 9788810412329
€ 39,00

non acquistabile
Descrizione

Credere non è un mero accettare il messaggio della fede solo per sentito dire, ma – ha scritto Edith Stein – «un essere toccati interiormente e uno sperimentare Dio». Se è così, allora la fede non è un aderire in modo cieco a realtà impenetrabili per la mente e, tanto meno, l’accettare senza riscontri una presenza impalpabile e del tutto inaccessibile al sapere della pelle. Ma, perché questo «vedere» e questo «toccare» possano davvero essere apprezzati nella loro profondità e nella loro sorprendente apertura è necessario affinare una sensibilità che consenta un reciproco e continuo scambio affettivo e conoscitivo, una sorta di «sentire comunitario e partecipato», da cui dipende ogni altra esperienza del mondo e della vita, definito empatia. 
Attraverso questa «sensibilità condivisa» sarebbe dunque possibile arrivare perfino a «sentire Dio», quasi che si potesse avvertire il tocco della sua mano sulla propria pelle? Questa domanda, così decisiva, non si lascia risolvere in maniera teorica o meramente formale; essa è anche la sfida cui cerca di rispondere il libro. 

Sommario
Prefazione (P. Sequeri).  Introduzione. «sulla pelle di Dio».  I. La «prima parte» andata perduta.  II. Il confronto con il padre della fenomenologia.  III. Max Scheler e le forme della simpatia.  IV. Edith Stein e il problema dell’empatia.  V. L’empatia di Gesù nella testimonianza di Teresa D’Avila.  VI. Un incontro drammatico.  VII. L’interesse teologico dell’«empatica»di Gesù.  Epilogo. «Il palpito di una presenza».  Bibliografia.  Indice dei nomi.
Note sull'autore
Rinaldo Ottone, vicedirettore e docente dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose del Veneto Orientale e docente stabile della Facoltà Teologica del Triveneto, è parroco nel bellunese. Tra le sue pubblicazioni recenti: Jesu dulcis memoria (Glossa 2017) e le voci Peccato, Penitenza, Perdono, Purificazione, Redenzione per l’Enciclopedia filosofica pubblicata da Bompiani in dodici volumi (2006).