Geremia, l'incendio e la speranza

La figura e il messaggio del profeta

Pubblicazione:  gennaio 1999
Edizione:  1
Pagine:  162
Peso:  162 (gr)
Collana:  B10 Quaderni di Camaldoli  sezione: Meditazioni
Formato:  140x210x8 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810411131 9788810411131
Ultima ristampa:  11 aprile 2016
€ 11,50

non acquistabile
Descrizione
La figura e la vocazione di Geremia, profeta di famiglia sacerdotale, emergono meglio di quella di ogni altro profeta dai racconti biografici in terza persona sparsi nel suo libro. Il suo dramma non è unicamente riconducibile agli eventi della storia del suo popolo ai quali egli è mescolato, ma alla sua stessa storia personale, al suo carattere delicato e alla vocazione “severa” che gli è riservata: “sradicare e demolire, distruggere e abbattere” (1,10); al suo essere chiamato a predire sventure e a essere, lui amante della pace, perennemente in lotta contro tutti; sofferente al punto di maledire il giorno della propria nascita, giunge, purificato, a una singolare esperienza del divino. Nelle pagine del volume l’autrice conduce quasi per mano alla conoscenza del profeta, della sua personalità, della sua vocazione, della sua storia, della “seduzione” divina di cui è oggetto: “Mi hai sedotto, Signore, e io mi sono lasciato sedurre”.
Sommario
Introduzione. I. Una prospettiva sincronica, ovvero: i colori del libro di Geremia.  II. La “lettera” del Libro, ovvero: un “dialogo diacronico”.  III. Il profeta si misura con se stesso.  IV. Il profeta si misura col suo compito.  V. Il profeta si misura col suo popolo.  VI. Il profeta si misura col suo Dio.  VII. La vocazione, ovvero: la scelta di una verità.
Note sull'autore
Rosanna Virgili (1958), coniugata e madre di due figli, ha conseguito la laurea in filosofia presso l’Università degli studi di Urbino, il baccalaureato in teologia alla Pontificia Università Lateranense e la licenza in S. Scrittura al Pontificio Istituto Biblico. Attualmente sta conseguendo il Dottorato presso il Pontificio Istituto Biblico, Insegna Esegesi dell’Antico Testamento e del corpus paolino presso l’Istituto teologico marchigiano, aggregato alla Pontificia Università Lateranense nelle due sedi di Ancona e di Fermo e presso l’Istituto superiore di Scienze religiose di Fermo, di Terni e di Pescara. è autrice di vari articoli e traduzioni, nonché collaboratrice di riviste specializzate e divulgative nel settore biblico.