Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Il Secolo conteso

Lineamenti del pensiero teologico protestante del Cinquecento

Pubblicazione:  24 aprile 2017
Edizione:  1
Pagine:  224
Peso:  278 (gr)
Collana:  B4 Teologia viva
Formato:  140x210x13 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810409930 9788810409930
€ 22,00 € 18,70
Sconto:  15%
Risparmi: € 3,30 ogni copia
descrizione
Dopo cinque secoli, Lutero, Zwingli, Butzer e Calvino sono ancora figure largamente sconosciute a un pubblico di non specialisti. Questo volume si propone di colmare la lacuna offrendo una mappatura delle traiettorie che hanno caratterizzato il Cinquecento protestante. Il saggio delinea, pertanto, la particolare vicenda storica dei grandi riformatori inquadrandola nel loro specifico contesto sociale e prendendo in esame le loro peculiari teologie.La Riforma protestante, infatti, non è il frutto solitario di un monaco agostiniano che «scomunicò» la Chiesa di Roma, ma un evento epocale e policentrico che ha determinato la modernità e a cui hanno contribuito quattro distinte città, sedi di quattro riformatori: Wittemberg, che conobbe la riforma della fede; Zurigo, che orientò la riforma della città; Strasburgo, che pose il problema della riforma della vita; Ginevra, che seppe operare la riforma della Chiesa. Nel loro insieme esse costituirono la cosiddetta «Riforma magistrale». A questa si deve aggiungere la «Riforma radicale», l’ala sinistra del movimento riformatore che nell’anabattismo trovò la parabola per separare lo Stato dalla Chiesa.
sommario
Introduzione.  I. Un nuovo secolo, un monaco sassone.  II. L’«altro» cristianesimo: Martin Lutero, la riforma della fede.  III. La riforma della città: Huldrych Zwingli.  IV. La riforma della vita: Martin Butzer.  V. La riforma della chiesa: Giovanni Calvino.  VI. La riforma radicale.  Bibliografia.
note sull'autore
Domenico Segna ha insegnato Etica protestante allo Studio filosofico domenicano e ha tenuto seminari su vari aspetti della Riforma alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna e all’Università di Bologna. Membro del comitato scientifico de I Martedì del Centro San Domenico di Bologna, collabora alla rivista Il Regno. Tra le sue pubblicazioni recenti: Un caso di coscienza. Giuseppe Gangale e la «rivoluzione protestante» (Petite Plaisance 2016), La Riforma protestante (Garzanti 2016) e Le 95 Tesi di Martin Lutero (Garzanti 2016).