Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Una Chiesa per vivere

Pubblicazione:  6 settembre 2010
Edizione:  1
Pagine:  96
Peso:  160 (gr)
Collana:  B4 Teologia viva
Formato:  140x215x8 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810409770 9788810409770
€ 9,80 € 8,33
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,47 ogni copia
Descrizione
«Questo è un libro di teologia di tipo speciale, perché ha un’ambizione, quella di offrire una seria riflessione teologica sulla chiesa, che tutti, anche coloro che mai hanno fatto studi di questo tipo, possano capire facilmente. [...] La ricerca teologica, infatti, non è destinata ad accumularsi nelle biblioteche, bensì ad animare le idee dei credenti e a dialogare con tutti gli uomini che si interrogano sul senso della vita» (dalla Presentazione).Scrivere di teologia facendosi capire da tutti non è una cosa facile. Pur impegnato da molti anni nello studio e nell’insegnamento specialistico, l’autore ben riesce nel suo felice intento: con stile agile e mai banale, egli spiega che cos’è la chiesa, le forme della sua missione e il suo rapporto col mondo.
Sommario
Presentazione.  1. Cosa dice la gente.  2. Vista dal di dentro.  3. Cristiani di altre chiese.  4. Un fatto: nasce la chiesa.  5. Le cose che ci vogliono.  6. Forme di chiesa.  7. Le strutture di base.  8. Chiesa e mondo: un rapporto difficile.  9. Tra il passato e il futuro.  10. Meditazione conclusiva.
Note sull'autore
SEVERINO DIANICH, nato nel 1934, è stato docente di ecclesiologia alla Facoltà Teologica di Firenze e, per molti anni, parroco di Caprona, nella diocesi di Pisa. La sua opera più importante in materia è il Trattato sulla chiesa, Queriniana, Brescia 2005, scritto assieme a Serena Noceti. Presso le EDB ha curato, con T. Verdon, La Trinità di Masaccio. Arte e teologia (2004) e, con G. Cioli e V. Mauro, Spazi e Immagini dell’Eucaristia (2007).