Salvati per grazia

Il dibattito sulla giustificazione dalla Riforma ai nostri giorni

Pubblicazione:  9 gennaio 2012
Edizione:  1
Pagine:  320
Peso:  362 (gr)
Collana:  B3 Nuovi saggi teologici
Formato:  140x215x19 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Tradotto da Margherita Simionati
EAN:  9788810408308 9788810408308
€ 31,90 € 27,12
Sconto:  15%
Risparmi: € 4,78 ogni copia
Descrizione
La giustificazione per grazia mediante la fede è il tema simbolico del conflitto che ha separato cattolici e luterani al tempo della Riforma. Oggi è tornata a essere l’oggetto di un dialogo condotto in un clima di reciproca benevolenza ritrovata e coltivato nella speranza di una piena riconciliazione fra le Chiese. Il volume presenta il dossier di questa vicenda, che si estende su cinque secoli, e costituisce anche un contributo teologico, di teologia sistematica e di teologia ecumenica. Si tratta di uno strumento di lavoro assai documentato e insieme di un tentativo d’interpretazione, sia del passato sia della situazione attuale. La sintesi e il bilancio offerti dall’autore – coinvolto da quattro decenni nel dialogo ecumenico – sono strettamente coerenti con la sua radice ecclesiale: un cattolico che propone il suo lavoro a cattolici e protestanti con l’intento di fornire una nuova occasione di dialogo. Un testo rilevante per completezza e chiarezza, nonché per l’attualità che il tema assume nei rapporti tra le Chiese.
Sommario
Abbreviazioni.  Introduzione.  I. IL CONFRONTO (1517-1580). 1. Lutero e l’articolo su cui la Chiesa si regge o cade.  2. Da Lutero a Trento: il tempo dei dibattiti e delle conferenze. La Confessione di Augsburg e il Libro di Ratisbona.  3. Il concilio di Trento: preparazione, metodo e interpretazione.  4. Il decreto della sessione VI del concilio di Trento. Commento dottrinale.  II. VERSO LA RICONCILIAZIONE (1918-1999). 5. I primi dialoghi teologici sulla giustificazione. Karl Barth, Hans Urs von Balthasar, Louis Bouyer, Hans Küng e Henri Bouillard.  6. Il contributo dei dialoghi ecumenici dopo il concilio Vaticano II.  7. La dichiarazione luterano-cattolica di Augsburg (1999).  8. L’Evangelo della giustificazione oggi.  Conclusione prospettica: quale sèguito per la «Dichiarazione comune»?  Bibliografia.  Indici.
Note sull'autore
BERNARD SESBOÜÉ, gesuita, è professore emerito del Centro Sèvres, la facoltà dei gesuiti di Parigi. È stato membro del Gruppo di Dombes dal 1967 al 1996, è consultore del Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani. La sua ricerca teologica è dedicata soprattutto alla cristologia e all’ecumenismo, con particolare interesse alla riespressione attuale della fede e dei ministeri nella Chiesa. Ha diretto una Storia dei dogmi in 4 voll. (1994-1996), ha scritto Hors de l’Église pas de salut (2004, ed. it. 2009), Invitation à croire II (2009, ed. it. 2010).