Teologia sponsale e sacramento delle nozze

Simbolo e simbolismo nuziale

Pubblicazione:  1 gennaio 2002
Edizione:  1
Pagine:  320
Peso:  416 (gr)
Collana:  B3 Nuovi saggi teologici
Formato:  140x215x18 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810405642 9788810405642
Ultima ristampa:  12 settembre 2016
€ 31,00 € 26,35
Sconto:  15%
Risparmi: € 4,65 ogni copia
Descrizione
Gesù non ha mai istituito in modo formale e puntuale il sacramento delle nozze. Per l’autore questa “lacuna” è tuttavia carica di indicazioni e prospettive teologico-antropologiche insospettate: attraverso un’accurata indagine nell’ambito della simbolica nuziale, egli arriva infatti a concludere che la persona stessa di Cristo, nella sua Parola e nel suo gesto, è fondativa del sacramento del matrimonio. Nell’Ultima cena Gesù siede a mensa e si comporta con gli apostoli come lo Sposo verso i commensali che ha invitato quale sua ‘Sposa’ alla festa nuziale, deciso a comunicare la propria intimità e la propria vita. Nell’eucaristia Cristo si dona nel pane e nel vino alla Comunità/Sposa per divenire con lei una sola carne. Ma questa condizione nuziale non appartiene soltanto al tempo della storia: fin dalla fondazione del mondo Agnello-Sposo e Umanità-Sposa sono infatti pensati e voluti come gli Sposi delle nozze escatologiche. Questo grande mistero, che racchiude in sé l’intera storia dell’Alleanza, dalla Genesi all’Apocalisse, non si esaurisce in quanto tale, ma è ostensione ed estensione del supremo mistero nuziale, quello trinitario.
Sommario
Premessa.  Introduzione generale: dalle nozze eucaristiche del Signore alle nozze nel Signore.  1. L’una carne eucaristica del Cristo Sposo e la Sposa Chiesa tra l’una caro dell’Uomo Donna e l’una natura delle Persone trinitarie.  2. Esistenza e dramma sponsale di Cristo.  3. Dalla Genesi all’Apocalisse la nuzialità cristica/umana tra protologia ed escatologia.  4. Dentro il simbolismo nuziale.  5. L’istituzione del sacramento nuziale dalla protologia cristica alle nozze escatologiche trinitarie.  6. Dalla nuzialità/relazione trinitaria alla feconda missione creativa.
Note sull'autore
GIORGIO MAZZANTI, sacerdote, docente di Teologia sacramentaria presso la Pontificia Università Urbaniana e la Facoltà teologica dell’Italia centrale, ha insegnato Patrologia presso il Pontificio seminario marchigiano “Pio IX” di Fano (PS); ha elaborato la tesi dottorale sulla cristologia di Basilio Magno sotto la direzione del p. J. Gribomont osb presso l’Istituto patristico Augustinianum di Roma. Ha scritto saggi sulla poesia di Mario Luzi ed è egli stesso poeta. Tra le sue pubblicazioni: L’ombra del velo, Forlì 1985; Nella fiamma del dono, 1986; Ultimo avvento, Roma 1992; Da una terra devastata, Forlì 1993; Il canto della Madre, EDB, Bologna 22001. In ambito teologico ha pubblicato numerosi contributi in riviste e miscellanee, nonché i seguenti volumi: Testi cristologici di Basilio Magno, Borla, Roma 1991; I sacramenti simbolo e teologia. 1. Introduzione generale, EDB, Bologna 21999; I sacramenti simbolo e teologia. 2. Eucaristia, Battesimo e Confermazione, EDB, Bologna 22000.