La Cabbala

Introduzione, Testi classici, Spiegazione

Pubblicazione:  1 gennaio 2008
Edizione:  1
Pagine:  528
Peso:  426 (gr)
Collana:  ZERO1 Economica EDB
Formato:  120x185x28 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810215081 9788810215081
Ultima ristampa:  1 aprile 2008
€ 24,30 € 20,66
Sconto:  15%
Risparmi: € 3,64 ogni copia
Descrizione
Il termine “cabbala” deriva dall’ebraico, dove significa semplicemente “tradizione che si riceve”. Solo nel medioevo il termine passò a indicare una tendenza speculativa, e una forma devozionale a essa collegata, in seno all’ebraismo, tendenza e forma rimaste vive e operanti fino a oggi, con la pretesa di rappresentare la tradizione più antica e più segreta. Per questo la Cabbala rimanda al mistero e a cose incomprensibili e viene messa per lo più in relazione con la magia e la superstizione. L’autore descrive anzitutto i presupposti della nascita della Cabbala e documenta quali elementi cabbalistici sono stati ripresi e sviluppati a partire dalla tradizione ebraica. La parte centrale del volume è un’introduzione alla Cabbala ‘classica’ nella forma da essa assunta verso la fine del XIII secolo. Maier presenta poi una scelta di testi commentati in modo da proporre tutti i principali temi della Cabbala. Il volume prosegue la collana pensata per rendere disponibili ai lettori opere di grande pregio a un prezzo contenuto. Esso viene ad aggiungersi alle solide introduzioni di G. Stemberger al Talmud e al Midrash, per offrire al lettore un quadro della mistica ebraica rispettoso dei suoi presupposti, intenzioni e principi.
Sommario
Introduzione.  I. I materiali.  II. Sefer jesirah: il «Libro della formazione/creazione».  III. La cabbala classica del medioevo.  IV. Il simbolismo delle singole sefirot.  V. L’uomo.  VI. La sofferenza dell’uomo, i mali di «questo mondo» e le forze del male.  VII. Culto, preghiera, meditazione e contemplazione cabbalistica.  VIII. Cabbalisti come poeti.  Indici.
Note sull'autore
JOHANN MAIER (1933) ha compiuto i propri studi presso le Università di Vienna, Zurigo e Gerusalemme e si è abilitato in giudaistica nel 1964. Dal 1964 al 1966 è stato libero docente all’Università di Berlino e dal 1966 al 1995 è stato professore di giudaistica all’Università di Colonia. Conta numerose pubblicazioni di storia ebraica.