Lo Studio della Bibbia nel Medioevo

Terza edizione. A cura di Gian Luca Potestà

Pubblicazione:  1 gennaio 2008
Edizione:  3
Pagine:  560
Peso:  450 (gr)
Collana:  ZERO1 Economica EDB
Formato:  120x185x30 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810215067 9788810215067
Ultima ristampa:  1 aprile 2008
€ 39,80 € 33,83
Sconto:  15%
Risparmi: € 5,97 ogni copia
Descrizione
«La prima edizione di questo saggio uscì a Oxford nel 1941. La seconda, notevolmente ampliata, fu pubblicata a Londra nel 1952 e in traduzione italiana vent’anni dopo. La terza e ultima, del 1983, esce da noi solo ora per la prima volta. [...] Il testo tuttavia non mostra gli anni: è un classico, che sfugge al rapido invecchiamento cui sono generalmente esposti i saggi scientifici» (dalla Premessa alla III edizione). Inventando letteralmente le piste della disciplina, Beryl Smalley ha indicato la strada a chiunque dopo di lei abbia voluto affrontare criticamente lo studio della cultura biblica medievale e degli intellettuali che l’hanno prodotta. Superando i confini della storia dell’esegesi, ha portato per la prima volta alla luce il nesso fra Sacra Scrittura, movimento intellettuale dei secoli XII e XIII, istituzioni e programmi scolastici. I progressi interpretativi dell’epoca sono infatti da collegarsi soprattutto agli spazi istituzionali in cui figure nuove, più dinamiche rispetto ai monaci altomedievali dediti a preghiera e contemplazione, rinnovano prospettive di ricerca e attrezzature filologiche e linguistiche. Lasciando sullo sfondo la tradizionale rappresentazione della Bibbia come fonte di preghiera, meditazione e devozione, con quest’opera Beryl Smalley ha portato per la prima volta alla luce il nesso fra Bibbia, movimento intellettuale dei secoli XII e XIII, istituzioni e programmi scolastici. Così facendo, ha offerto un contributo rilevante e innovativo alla conoscenza della storia intellettuale e culturale dell’Occidente medievale nel suo complesso.
Sommario
Premessa (G.L. Potestà).  Prefazione alla terza edizione.  Prefazione alla seconda edizione.  Prefazione alla prima edizione.  Introduzione.  1. I Padri.  2. Scuole monastiche e scuole cattedrali.  3. I Vittorini.  4. Andrea di San Vittore.  5. I Maestri della «sacra pagina»: il Comestore, il Cantore, Stefano Langton.  6.  I Frati.  Conclusione.  Appendici.  Appendice al capitolo 2: Nota sullo sviluppo della glossa (H. Kantorowicz, Cambridge).  Appendice al capitolo 4: Passi dai Commentari di Andrea.  Bibliografia alla terza edizione.  Elenco dei manoscritti citati.  Indici.
Note sull'autore
BERYL SMALLEY (1905-1984) ha studiato al Cheltenham Ladies’ College e al St. Hilda’s College di Oxford, laureandosi poi all’Università di Manchester. Ha insegnato e condotto ricerche al Royal Holloway College dell’Università di Londra e al Girton College di Cambridge. Ha lavorato a lungo al Dipartimento dei manoscritti occidentali della Bodleian Library. GIAN LUCA POTESTÀ è professore ordinario di Storia del cristianesimo e direttore del dipartimento di Scienze religiose dell’Università Cattolica di Milano.