Meditare con Marco la Pasqua di Gesù

Pubblicazione:  10 febbraio 2014
Edizione:  1
Pagine:  200
Peso:  256 (gr)
Collana:  A7 Lettura pastorale della Bibbia  sezione: Bibbia e spiritualità
Formato:  140x210x12 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810211359 9788810211359
€ 19,70 € 18,72
Sconto:  5%
Risparmi: € 0,98 ogni copia
Descrizione
L’ultimo capitolo del Vangelo secondo Marco si articola in due parti: i primi otto versetti riferiscono della visita delle donne alla tomba vuota, mentre gli ultimi dodici raccontano le apparizioni di Gesù risorto che conferisce il mandato missionario. Questi ultimi sono stati aggiunti nel II secolo e spiccano per originalità: lo stile, il vocabolario, le peculiarità teologiche non si armonizzano, infatti, con la narrazione precedente. Secondo alcuni antichi manoscritti e le testimonianze di Clemente di Alessandria, Eusebio di Cesarea, Girolamo e Origene, il Vangelo di Marco terminava originariamente all’ottavo versetto del sedicesimo capitolo. Al lettore, che con stupore vedeva la narrazione interrompersi improvvisamente con la fuga, il silenzio e la paura delle donne, l’aggiunta offre un seguito più soddisfacente. Attraverso materiale presente anche nei racconti pasquali degli altri vangeli, essa intende ricordare l’urgenza della missione, garantita dalla presenza stessa del Risorto. Il pressoché unanime consenso attribuitole dalle antiche comunità cristiane ha incoronato questa aggiunta come legittimo finale del testo di Marco.
Sommario
Raccomandazione. Perché preferisco la stilografica. Perché sono tutti inutili i libri dopo il vangelo.  Prefazione.  Premessa.  Parte I. il racconto delle donne alla tomba (Mc 16,18).  1. Le donne discepole. Sequela:una questione di tenace fedeltà. La paura di essere trascinati nella morte. Un ministero di riconciliazione.  2. Discepole fedeli ma non perfette. Seguire Gesù: il tema del cammino in Marco. La distanza sospetta: le difficoltà della sequela. Risorgere: un’antropologia dell’assurdo.  3. Oli e profumi. Saper corrispondere. La virtù dello spreco. Effondere il profumo di Cristo. 4. La pietra rotolata via. Le nostre pietre. Lamenti. Risurrezione e fraternità.  5. Il giovane in bianche vesti. L’età delle scelta importanti. Siamo nudi. Rivestiti di gloria.  6, l’annuncio pasquale: è risorto. Cercare o arrendersi? Accogliere la Rivelazione. Il vangelo: la storia di Gesù raccontata da Dio.  7. L’annuncio pasquale: l’invio. Sequela e annuncio del vangelo. Il vangelo: una storia mia terminata. Se il Risorto precede.  8. La fuga. Trascinati via dalla potenza del Risorto. L’inizio di un nuovo giorno. Nell’attesa dell’incontro definitivo.  9. Il silenzio. Le voci del silenzio. Risurrezione, l’ultima parola di Dio. Un silenzio volto a comprendere.  10. La paura. Travolti dall’annuncio. Affidati alla parola di Gesù.  11. Al termine del racconto.  Parte II. Il finale lungo (Mc 16, 9-20).  12. Un nuovo racconto.  13. Le tre apparizioni (Mc 16,9-14). Maria di Màgdala e le donne discepole. L’apparire del Risorto. Incredulità e fede.  14. Il discorso di invio in missione (Mc 16,15-18). Una missione universale. L’ordine di battezzare. I segni potenti.  Il quadro conclusivo (Mc 16,19-20). Al termine del Vangelo. 
Note sull'autore
Maurizio Compiani è docente di Teologia all’Università Cattolica di Milano e di Esegesi biblica negli Istituti superiori di Scienze religiose delle diocesi di Crema-Cremona-Lodi e di Mantova. È inoltre professore incaricato all’Istituto filosofico e teologico interdiocesano di Scutari, in Albania. Ha pubblicato Fuga, silenzio e paura. La conclusione del Vangelo di Marco. Studio di Mc 16,1-20 (Pontificia Università Gregoriana 2011).