Luoghi di Rivelazione

Dove sulla terra si apre il cielo (cf. Gen 28,10-21/Gv 1,50-51). Con un’appendice di Federica Annibali

Pubblicazione:  marzo 2012
Edizione:  1
Pagine:  264
Peso:  292 (gr)
Collana:  A7 Lettura pastorale della Bibbia  sezione: Bibbia e spiritualità
Formato:  140x210x15 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Appendice di Federica Annibali
EAN:  9788810211304 9788810211304
€ 24,80

non acquistabile
Descrizione
Ogni attento lettore della Bibbia sa come le narrazioni sui patriarchi siano scandite dal riferimento ai vari luoghi ove Dio si rivela. Uno dopo l’altro questi luoghi arrivano a costituire una mappa della conoscenza di Dio e dell’identità credente. Su questo sfondo si comprende il percorso degli autori che parte dalla terra, dai luoghi e dagli eventi di rivelazione che l’hanno segnata, per introdurre alla comprensione di Gesù di Nazaret.
Sommario
Presentazione.  I. LA TERRA PROMESSA DELL’ECONOMIA DELL’ALLEANZA E LA TERRA DELLA CREAZIONE SECONDO LA BIBBIA (F. Rossi De Gasperis). Introduzione.  1. La profezia anticipatrice del libro della Genesi.  2. La Terra del Santo nella storia. Dall’Esodo all’Apocalisse.  Nota.  II. SUL WADI EL-KHARRAR, PRESSO IL GIORDANO DOVE GESÙ È STATO BATTEZZATO DA GIOVANNI, TRA MOSÈ ED ELIA (A. Carfagna).  III. L’ITINERARIO MESSIANICO DEL PANE (A. Carfagna). 1. La sezione dei pani nel Vangelo secondo Marco (Mc 6,30–9,21).  2. Gesù, pane per il suo popolo. La prima moltiplicazione dei pani (Mc 6,30-44).  3. La preghiera di Gesù e il suo camminare sulle acque del mare (Mc 6,45-52).  4. Le lezioni sul puro e sull’impuro (Mc 6,53–7,23).  5. Gesù pane del mondo.  6. Una puntata a Gamla.  7. Da Betsaida a Cesarea di Filippo (Mc 8,22-30).  8. Sulle alture del Bashan (Golan) e a Cesarea di Filippo (Mc 9,1-13).  9. Le cascate di Baniyas.  IV. IL MONTE DEGLI ULIVI, CHE STA DI FRONTE A GERUSALEMME, MONTE DEL PIANTO, DELL’AGONE MESSIANICO E DELL’ATTESA ESCATOLOGICA DEL SIGNORE DIO (A. Carfagna).  1. Il pianto di Davide e quello del Figlio dell’uomo.  2. Un pianto del Signore, il Dio d’Israele.  3. Il Monte degli Ulivi e l’attesa escatologica.  4. Il Monte degli Ulivi e la festa delle capanne (Sukkot).  5. Il Monte degli Ulivi e Gesù, secondo il Nuovo Testamento.  6. L’assunzione (= ascensione) di Gesù dal Monte degli Ulivi e la promessa del ritorno.  7. La porta chiusa.  8. Il Monte degli Ulivi e la vita monastica.  Appendice. SU E GIÙ NELLA TERRA DEL SANTO. Ricordi di un pellegrinaggio (30 maggio - 10 giugno 2008) (F. Annibali).
Note sull'autore
FRANCESCO ROSSI DE GASPERIS, gesuita, dal 1966 al 1995 ha tenuto corsi di teologia biblica, dogmatica e spirituale presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Si è occupato di lectio divina e si interessa alle radici ebraiche della fede cristiana e alla teologia cristiana di Israele. Dal 1977 fa parte della comunità del Pontificio Istituto Biblico di Gerusalemme. ANTONELLA CARFAGNA ha compiuto gli studi filosofici, teologici e biblici presso la Pontificia Università Gregoriana e il Pontificio Istituto Biblico di Roma, perfezionandosi a Gerusalemme. Insegna Sacra Scrittura in alcuni Istituti di scienze religiose e da anni coadiuva diversi gruppi e comunità nella lectio divina in Italia e a Gerusalemme, accompagnando pellegrinaggi nella Terra Santa che siano veri e propri esercizi spirituali. Presso le EDB ha pubblicato I canti della Terra del mio Pellegrinaggio (Sal 119,54) (2009).INSIEME presso le EDB hanno pubblicato Prendi il Libro e mangia!, 4 voll. (1997-2003), Terra Santa e Libro Santo (2000 22006) e Da Dan a Bersabea (2006).