Il Sapore della fede

Accendere il desiderio. Prefazione di Luigi Accattoli

Pubblicazione:  21 marzo 2011
Edizione:  1
Pagine:  152
Peso:  226 (gr)
Collana:  M3 Fede e annuncio
Formato:  140x215x10 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Luigi Accattoli
EAN:  9788810203569 9788810203569
Ultima ristampa:  20 febbraio 2012
€ 14,00 € 11,90
Sconto:  15%
Risparmi: € 2,10 ogni copia
Descrizione
Molte iniziative coraggiosamente pensate e create per “evangelizzare” rischiano di essere sterili se manca il desiderio della fede, se quest’ultima non è vista al pari di un valore da cercare, della “perla preziosa”, del “tesoro nascosto”, ma viene piuttosto percepita quale mortificazione di sé, invito alla rinuncia, alla rassegnazione. Come far nascere il desiderio di Dio? La ricerca di risposta è l’intento, forse ambizioso, del volume, nella convinzione che le donne e gli uomini di oggi manifestino in realtà una grande sete di spiritualità a cui è importante dare appagamento. Dio, infatti, ama l’uomo e apprezza la vita presente, ama la sua la libertà e vuole la sua felicità. «Battista e io siamo amici da tempo; pur vedendoci poco, ci diamo una mano nella ricerca del volto del Signore da presentare all’umanità di oggi. [...] Condivido la sua fiducia sulla possibilità di “accendere il desiderio di Dio” nel cuore dei nostri contemporanei, e cioè nei nostri cuori» (dalla Prefazione di L. Accattoli).
Sommario
Prefazione (L. Accattoli).  I. IL DESIDERIO DI CREDERE.  Come risvegliare il desiderio della fede?  Educare a credere o ad amare?  Come educare alla fede in famiglia?  È importante per l’uomo credere in Dio?  II. CRESCERE IN UMANITÀ.  Educare a onorare il proprio limite.  Educare alla tolleranza.  Educare all’affettività.  Educare a una sessualità gioiosa.  Imparare a imparare.  III. IL NUOVO VOLTO DI DIO.  Ma Dio è cambiato?  Dio ama l’uomo e apprezza la vita presente.  Dio è «giusto»? Che cosa significa «giustizia di Dio»? Dio è uno che ama la libertà dell’uomo.  Dio è uno che ama la felicità dell’uomo.  IV. NUOVI ATTEGGIAMENTI DI FEDE.  Pazienza: vivere l’incompiutezza.  Coltivare il desiderio.  Educarci al valore del pluralismo e al dialogo tra le religioni.  C’è ancora voglia di pensare?  In principio l’ascolto.  La forza creatrice del perdono.  Amarsi nell’imperfezione: dalla parabola del figlio prodigo (Lc 15,11-32).  Aprirsi al trascendente.  Il primato della persona sulla legge.
Note sull'autore
Battista Borsato, presbitero e teologo della diocesi di Vicenza, attualmente è direttore di Casa Mamre, un centro diocesano di educazione all’amore e all’affettività e di consulenza matrimoniale. Condivide il servizio pastorale nell’Unità Pastorale di Schiavon e di Longa (VI). Docente all’Istituto teologico di Monte Berico, è membro della redazione della rivista Matrimonio. Per EDB ha pubblicato di recente: Il sapore della fede. Accendere il desiderio (32012); Un Dio umano. Per un cristianesimo non religioso (52017); Il coraggio di essere felici. Beatitudini per il nostro tempo (2018).