Radicati e fondati nella carità

Itinerario di formazione alla carità per sacerdoti, seminaristi e diaconi nella Chiesa italiana. Postfazione di Giuseppe Pasini

Pubblicazione:  1 gennaio 2006
Edizione:  1
Pagine:  480
Peso:  520 (gr)
Collana:  M3 Fede e annuncio
Formato:  140x215
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Postfazione di Giuseppe Pasini
EAN:  9788810203446 9788810203446
Ultima ristampa:  1 aprile 2008
€ 27,50 € 23,38
Sconto:  15%
Risparmi: € 4,12 ogni copia
Descrizione
Da trentacinque anni la Caritas Italiana è impegnata nell’accompagnamento delle Chiese locali affinché, nel progettare la pastorale, non perdano di vista l’obiettivo di formare comunità che annunciano, celebrano e testimoniano in modo organico il vangelo della carità. A tale fine diviene sempre più importante la formazione dei presbiteri e dei diaconi permanenti: questi ultimi sono infatti i primi destinatari del volume, il cui contributo originale consiste nel presentare la centralità della carità nella proposta di vita cristiana attraverso una fondazione teologica che fa sintesi del lavoro di ricerca degli ultimi decenni. I contenuti sono organizzati in tre parti: la prima tratteggia una panoramica della società civile e della Chiesa italiana, al fine di contestualizzare la necessità di ripensare la formazione alla carità dei presbiteri e degli operatori pastorali; la seconda raccoglie una serie di documenti della Chiesa universale e della Chiesa italiana, riletti ed esaminati ricercando gli aspetti educativi e formativi del clero nella prospettiva della carità; l’ultima parte è il cuore dell’opera: partendo dall’ecclesiologia di comunione del Vaticano II, evidenzia gli interrogativi su cui riflettere per dare centralità alla carità nella comunità ecclesiale.
Sommario
Presentazione (V. Nozza).  Introduzione.  I.  SOCIETÀ CIVILE E CHIESA ITALIANA: CAMBIAMENTI E PROSPETTIVE NEGLI ULTIMI QUARANT’ANNI.  1. Una società in rapida evoluzione.  2. L’evento del concilio Vaticano II: verso un nuovo modello ecclesiale.  3. Il cammino della Chiesa in Italia negli anni postconciliari.  II. LA FORMAZIONE DEI PRESBITERI ALLA PASTORALE DELLA CARITÀ NEI DOCUMENTI MAGISTERIALI.  4. Il magistero universale dal concilio Vaticano II alla Deus caritas est.  5. I  documenti della Chiesa italiana riguardo alla formazione dei presbiteri dal concilio Vaticano II ad oggi.  III. TEOLOGIA DELLA CARITÀ NELL’ECCLESIOLOGIA DI COMUNIONE. Per una formazione alla pastorale della carità.  6. Ecclesiologia di comunione e carità.  7. Centralità della carità nella proposta di vita cristiana.  8. La Caritas, organismo pastorale per promuovere la testimonianza della carità.  9. Per una più adeguata formazione sacerdotale alla pastorale della carità.  Conclusione.  Fonti.  Postfazione (G. Pasini).
Note sull'autore
SALVATORE FERDINANDI, sacerdote della diocesi di Terni-Narni-Amelia, dal 1982 al 2001 è stato direttore della Caritas diocesana, esperienza pastorale riversata poi in Caritas Italiana, ove è responsabile per gli ambiti della formazione e promozione delle Caritas diocesane e parrocchiali, della documentazione e della sussidiazione. Ha conseguito la laurea in teologia morale presso l’Istituto Teologico di Assisi e la specializzazione all’Accademia Alfonsiana di Roma. È docente di dottrina sociale della Chiesa presso la Pontificia Università Urbaniana e teologia pastorale presso il Pontificio Collegio Leonino di Anagni. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Pace a te, Chiesa sorella, Caritas Italiana, Roma 1995 e Per una carità aperta al mondo, EDB, Bologna 2003.