Educare alla vita buona del Vangelo

Orientamenti pastorali dell’episcopato italiano per il decennio 2010-2020

Pubblicazione:  28 ottobre 2010
Edizione:  1
Pagine:  96
Peso:  88 (gr)
Collana:  D12 Documenti ecclesiali
Formato:  115x210x5 (mm)
Confezione:  Punto metallico
EAN:  9788810113042 9788810113042
Ultima ristampa:  18 aprile 2011
€ 1,50 € 1,28
Sconto:  15%
Risparmi: € 0,22 ogni copia
Descrizione
«Gli Orientamenti pastorali per il decennio 2010-2020 intendono offrire alcune linee di fondo per una crescita concorde delle Chiese in Italia nell’arte delicata e sublime dell’educazione. In essa noi Vescovi riconosciamo una sfida culturale e un segno dei tempi, ma prima ancora una dimensione costitutiva e permanente della nostra missione di rendere Dio presente in questo mondo e di far sì che ogni uomo possa incontrarlo, scoprendo la forza trasformante del suo amore e della sua verità, in una vita nuova caratterizzata da tutto ciò che è bello, buono e vero. [...] La scelta di dedicare un’attenzione specifica al campo educativo affonda le radici nel IV Convegno ecclesiale nazionale, celebrato a Verona nell’ottobre 2006, con il suo messaggio di speranza fondato sul «sì» di Dio all’uomo attraverso suo Figlio, morto e risorto perché noi avessimo la vita. [...] La Chiesa continua nel tempo la sua opera: la sua storia bimillenaria è un intreccio fecondo di evangelizzazione e di educazione. Annunciare Cristo, vero Dio e vero uomo, significa portare a pienezza l’umanità e quindi seminare cultura e civiltà. Non c’è nulla, nella nostra azione, che non abbia una significativa valenza educativa» (dalla Presentazione del card. Angelo Bagnasco).
Sommario
Presentazione.  Introduzione (1-6).  1. Educare in un mondo che cambia (7-15).  2. Gesù, il Maestro (16-24).  3. Educare, cammino di relazione e di fiducia (25-34).  4. La Chiesa, comunità educante (35-51).  5. Indicazioni per la progettazione pastorale (52-55)Affidati alla guida materna di Maria (56) Appendice. Discorso di Sua Santità Benedetto XVI alla 61a Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana, 27 maggio 2010.