Londra, Gerusalemme, Assisi

Appunti privati e pubblici di un padre della Chiesa

Pubblicazione:  10 settembre 2012
Edizione:  1
Pagine:  36
Peso:  40 (gr)
Collana:  H2 Carlo Maria Martini
Formato:  110x185x3 (mm)
Confezione:  Punto metallico
Altri autori:  Introduzione di Guido Mocellin
EAN:  9788810108918 9788810108918
€ 1,50 € 1,28
Sconto:  15%
Risparmi: € 0,22 ogni copia
Descrizione
La disponibilità del cardinale Carlo Maria Martini a commentare per la rivista Il Regno tre eventi ecclesiali diversi per merito, rilevanza pubblica e collocazione temporale consentono oggi di rileggere gli appunti privati e pubblici di un autentico padre della Chiesa. Il primo dei tre testi ce lo mostra idealmente a Londra, nel 1999, raccolto in preghiera e in meditazione sul feretro dell’arcivescovo di Westminster, il cardinale Basil Hume. Il pastore di Milano sembra specchiarsi nella figura del grande confratello, con cui condivideva la tensione al dialogo e una profetica vocazione al «sogno» come strumento per esprimere i desideri che entrambi coltivavano per la Chiesa. Nel secondo testo, Martini si fa «cronista» al seguito di Giovanni Paolo II: l’anno è quello giubilare – il 2000 –, il pellegrinaggio è quello alle «sorgenti della fede cristiana», da Betlemme a Gerusalemme, e i gesti del pontefice – che, tra l’altro, in una fessura del Muro del pianto depone un biglietto con una preghiera che invoca perdono al popolo ebraico – ricompongono una frattura storica con la Chiesa cattolica segnando un punto di non ritorno. Infine, troviamo Martini che risponde alla convocazione del papa e si reca con lui e con altri capi religiosi di tutto il mondo ad Assisi, a pregare per la pace all’indomani degli attentati terroristici dell’11 settembre 2001. Un racconto intriso dalla percezione di partecipare a «un evento di pura fede nel tempo drammatico che viviamo», una proclamazione del primato di Dio che Martini non ha mai smesso di ripetere per tutto il tempo del suo servizio alla Chiesa.
Sommario
Introduzione (G. Mocellin).  Londra. Il sorriso sapienziale del cardinale Basil Hume.  Gerusalemme. Un papa pellegrino in Terra santa.  Assisi. Le religioni contro il terrore.
Note sull'autore
CARLO MARIA card. MARTINI (Torino 1927 - Gallarate [MI] 2012), gesuita, arcivescovo di Milano dal 29.12.1979 all’11.7.2002, è stato personalità di spicco nel panorama cattolico italiano e internazionale, figura di riferimento nel dialogo ecumenico e interreligioso. Laureato in Teologia e Sacra Scrittura ha fatto parte – unico membro cattolico – del comitato ecumenico che ha preparato l’edizione greca del Nuovo Testamento. È stato docente di critica testuale al Pontificio Istituto Biblico, rettore dello stesso e della Pontificia Università Gregoriana, accademico onorario della Pontificia Accademia delle Scienze e, dal 1987 al 1993, presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee (CCEE). Dopo il 2002 ha ripreso gli studi biblici, vivendo fra l’Italia e Gerusalemme. Ha pubblicato innumerevoli saggi scientifici, libri di esercizi spirituali, discorsi e lettere pastorali. Durante il suo episcopato a Milano (1980-2002) le EDB hanno pubblicato annualmente i testi dei suoi interventi pastorali, saggi di particolare rilievo come Per un’etica nella pubblica amministrazione. Educare al servizio (21992), nonché Parola alla Chiesa, Parola alla città (22009) che raccoglie tutte le lettere e i programmi pastorali diocesani e tutti i discorsi rivolti alla città di Milano in occasione della solennità di sant’Ambrogio; hanno inoltre pubblicato Il tesoro dello scriba. La spiritualità del prete (2010), «Io sto in mezzo a voi». Il prete e la sua comunità (2010), Il Triduo pasquale. Cuore della fede cristiana (2011), Innamorarsi di Dio e della sua Parola (22011).