Il Tesoro dello scriba

La spiritualità del prete. Presentazione di mons. Carlo Ghidelli

Pubblicazione:  28 giugno 2010
Edizione:  1
Pagine:  120
Peso:  134 (gr)
Collana:  H2 Carlo Maria Martini
Formato:  110x185x10 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Inchiostrato o colorato da Carlo Ghidelli
EAN:  9788810108840 9788810108840
€ 9,90 € 8,42
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,48 ogni copia
Descrizione
In varie circostanze, sin dai primi anni di episcopato, il cardinale Carlo Maria Martini ha espresso pubblicamente il proprio pensiero sulla figura del presbitero. Nel rivolgersi ai sacerdoti della diocesi, egli manifesta grande attenzione ai temi legati alla formazione umana e spirituale di chi è chiamato a configurarsi sempre più a Cristo, unico Maestro, e alla parola del Vangelo, che costituisce un vero tesoro da meditare e da vivere quotidianamente. Il volume offre alcune riflessioni che il cardinale ha proposto durante il suo ministero a Milano attraverso discorsi, meditazioni e interventi. Le sue parole ruotano attorno ai seguenti temi: un amore totale e senza risparmio per Cristo, l’esperienza personale dell’Alleanza, il segno del cuore trafitto di Cristo, un cammino di povertà, la vita spirituale del prete di fronte alle sfide dell’oggi, la formazione del presbitero in questo tempo, il portare frutto nella quotidianità.
Sommario
1. L’esperienza dell’alleanza.  2. Un amore totale e senza risparmio per Gesù Cristo Signore.  3. Uomini della comunicazione perché uniti al crocifisso.  4. Realizzare in noi stessi il vangelo della carità.  5. Importanza della conversione intellettuale.  6. Contemplare Gesù come comunicatore.  7. Il tesoro dello scriba. La formazione permanente del presbitero.  8. La vigilanza del presbitero.  9. Il fine della Legge è l’amore.  10. Stare presso la croce di Gesù.
Note sull'autore
CARLO MARIA MARTINI (Torino 1927), gesuita, cardinale, arcivescovo emerito di Milano, è personalità di spicco nel panorama cattolico italiano e internazionale, e figura di riferimento nel dialogo ecumenico e interreligioso. Laureato in teologia e Scrittura, è stato docente di critica testuale al Pontificio Istituto Biblico, rettore dello stesso e della Pontificia Università Gregoriana; è accademico onorario della Pontificia Accademia delle Scienze. È stato presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee (CCEE) dal 1987 al 1993. Ha fatto parte della Commissione interconfessionale che ha elaborato il testo critico del Nuovo Testamento. Attualmente ha ripreso gli studi biblici, vivendo fra l’Italia e Gerusalemme. Ha pubblicato innumerevoli saggi scientifici, libri sugli esercizi spirituali, discorsi e lettere pastorali. Durante il suo episcopato a Milano (1980-2002) le EDB hanno pubblicato annualmente i testi dei suoi interventi pastorali, saggi di particolare rilievo come Per un'etica della pubblica amministrazione (1992), nonché Parola alla Chiesa, Parola alla città (22009) che raccoglie tutte le lettere e i programmi pastorali diocesani e tutti i discorsi rivolti alla città di Milano in occasione della solennità di sant’Ambrogio. Per l’anno sacerdotale hanno inoltre pubblicato «Io sto in mezzo a voi». Il prete e la sua comunità (2010).