IN EVIDENZA elenco completo

Eugene Korn 

Ripensare il cristianesimo

Il testo tratta del rapporto tra ebrei e cristiani dal punto di vista ebraico. È la traduzione del saggio Rethinking Christianity. Rabbinic Positions and Possibilities costituente l’ottavo capitolo del volume Jewish Theology and World Religions, recentemente edito presso i tipi de The Littman Library Civilization, Oxford, UK - Portland. Nelle sue pagine il rabbino Korn illustra l’evolversi della riflessione rabbinica in relazione al cristianesimo dall’antichità ai giorni nostri, mettendo in evidenza, con chiarezza e puntualità, le difficoltà e le speranze inerenti al dialogo ebraico-cristiano. Il libro si divide essenzialmente in due parti. Nella prima l’autore fa una carrellata storica sulla posizione del cristianesimo nella teologia ebraica evidenziando la diversità di posizioni enunciate dai rabbini nel corso dei secoli: posizioni che vanno dalla completa apertura verso il cristianesimo al suo netto rifiuto. La conclusione è che l’atteggiamento di apertura o chiusura dipende non dalla posizione normativa/teologica ebraica, ma dalle condizioni economiche e sociali di volta in volta succedutesi nel tempo. La seconda parte tratta del rapporto tra ebrei e cristiani oggi, dopo l’Olocausto e il concilio Vaticano II. L’invito ai cristiani è di accettare il dialogo con gli ebrei cercando di capire, nel campo politico, l’importanza che ha per la loro esistenza lo Stato d’Israele dal cui riconoscimento e dalla cui accettazione non si può prescindere per un proficuo interscambio con gli ebrei. Per la prima volta in Italia appaiono con compiutezza, nella loro eterogeneità, riflessioni afferenti alla teologia rabbinica e alla normativa ebraica tradizionale (halakhah) a proposito dei rapporti tra ebrei e cristiani: una letteratura per lo più ignota al pubblico italiano, che chiunque si occupi di dialogo ebraico-cristiano dovrebbe conoscere.

 

Il Secondo annuncio 1. Generare e lasciar partire

Il secondo annuncio è il risuonare del primo annuncio in ogni passaggio importante della vita, bello o brutto che sia. Per chi ha abbandonato la fede, per chi è in ricerca, per chi crede. L’itinerario percorre i momenti cruciali dell’esistenza e per ognuno di essi propone delle esperienze già in atto in alcune diocesi d’Italia, che fanno risuonare ai giovani e adulti di oggi la gioia del Vangelo («Evangelii gaudium»). Dopo aver posto le basi con le prime pubblicazioni – Il secondo annuncio. La grazia di ricominciare (52012) e Il secondo annuncio. La mappa (2013) – il percorso affronta ora in altrettanti sussidi le cinque tappe dell’esistenza individuate come tempi favorevoli del secondo annuncio: generare e lasciar partire (la genitorialità nelle sue varie fasi), errare (esplorare e sbagliare), legarsi, lasciarsi, essere lasciati (gli affetti), appassionarsi e compatire (il lavoro e la festa, la politica, il volontariato...), sperimentare la fragilità e vivere il proprio morire. Scritto con linguaggio semplice e intento operativo, il primo sussidio si apre con la narrazione di cinque esperienze di secondo annuncio in atto nelle comunità ecclesiali italiane; per ognuna propone una rilettura, individuando le piste che queste buone pratiche possono offrire. Attraverso la voce di esperti, presenta poi brevi riflessioni per comprendere e accompagnare l’esperienza della genitorialità. Infine, si suggeriscono indicazioni operative utili ad avviare pratiche di secondo annuncio, al fine di favorirne il rinnovamento spirituale e accompagnare la conversione missionaria della pastorale e della catechesi. Il progetto è concordato con l’Ufficio Catechistico Nazionale della CEI.

 

RIVISTE ONLINE

TUTTE LE RIVISTE

  • Il Regno
  • Settimana
  • Testimoni
  • Messa e preghiera quotidiana
  • Orientamenti Pastorali
  • Musica e Assemblea
  • Ricerche Teologiche
  • Vivens Homo
  • Rivista di Teologia dell'Evangelizzazione
  • Archivio Teologico Torinese
  • Apulia Theologica
  • Parola Spirito e Vita
  • Rivista Biblica
  • Ricerche storico bibliche
  • Annali di Storia dell'Esegesi