Teatro comunale di Cetraro (CS) 
15 giugno 2019   19:00 
A don Panizza il Premio internazionale Losardo
Il riconoscimento ottenuto nella sezione Autori per il volume EDB "Cattivi maestri"

Don Giacomo Panizza ha vinto il Premio internazionale Giovanni Losardo - sezione Autori per il volume EDB “Cattivi maestri”. Il prete bresciano, che vive in Calabria da oltre trent’anni, ha fondato nel 1976 a Lamezia Terme la Comunità «Progetto Sud». È nel mirino delle cosche dal 2002 per essere stato testimone di giustizia contro un clan mafioso e per aver preso in gestione un edificio confiscato: da allora vive sotto protezione.

Il Premio, giunto alla XVII edizione, è in memoria del dirigente del Partito Comunista Italiano Giovanni Losardo, assassinato 39 anni fa a Cetraro (CS) in un agguato di 'ndrangheta. Quest’anno a ricevere il premio per la sezione Autori sarà don Giacomo Panizza per il volume EDB “Cattivi maestri. La sfida educativa alla pedagogia mafiosa” con la prefazione di Goffredo Fofi.

Per la sezione Internazionale il premio andrà a don Luigi Ciotti, Presidente dell'Associazione Libera; per la sezione Impegno sociale sarà premiato Gian Parini, sociologo dell'Università della Calabria. A ricevere il premio per la sezione Giornalismo saranno Massimo Clausi, Pablo Petrasso, Mirella Molinaro, mentre per la sezione Legalità saranno premiati Giuseppe Lombardo, procuratore aggiunto di Reggio Calabria, e Francesco Minisci, ex presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati.

Un riconoscimento speciale alla carriera e alla memoria andrà al giornalista calabrese Paolo Pollichieni, da poco scomparso. La giuria del premio è composta da Raffaele Losardo, Gaetano Bencivinni, Arcangelo Badolati, Fernando Caldiero, Filippo Veltri, Francesca Villani.