La Mia miseria, la Tua misericordia

Preghiere. A cura di Luigi Guglielmoni e Fausto Negri. Introduzione del card. Angelo Comastri

Pubblicazione:  23 febbraio 2009
Edizione:  1
Pagine:  144
Peso:  168 (gr)
Collana:  S5 Meditazioni
Formato:  120x170x11 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Curatore letterario Luigi Guglielmoni  -  Curatore letterario Fausto Negri  -  Introduzione di Angelo Comastri
EAN:  9788810808313 9788810808313
Ultima ristampa:  24 ottobre 2011
€ 8,90 € 7,57
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,33 ogni copia
Descrizione
«Uomo di grande fede e attento osservatore della sua epoca, don Primo riconosceva che in certi momenti di solitudine interiore non c’è alternativa: “O ci si inginocchia o ci si spara” (Missione di Ivrea)» (dalla Introduzione). La raccolta di preghiere selezionata dai curatori testimonia che il parroco di Bozzolo aveva una conoscenza approfondita della Parola di Dio. Le sue parole innovative e profetiche danno voce alle attese più vere e alle miserie più comuni della Chiesa e di ogni credente; nascono dal radicamento nella Sacra Scrittura e nella perenne tradizione della Chiesa, uniche fonti della possibile ‘rivoluzione’ compiuta nel nome di Gesù. I contenuti che esprimono sono ricchi di riferimenti biblici, di teologia e di spiritualità, e divengono quindi occasione di educazione per chi desidera una qualità più alta della vita cristiana.
Sommario
Introduzione (card. A. Comastri).  Abbreviazione dei testi.  I. Anelo a te, alla tua Parola.  II. Signore, sto male!  III. Perdonami, Signore!  IV. Insegnami ad amare.  V. Alla tua sequela, Signore Gesù!  VI. Davanti al Crocifisso.  VII. Mi inginocchio e ti adoro!  VIII. A te sempre presente.
Note sull'autore
Don PRIMO MAZZOLARI (Boschetto di Cremona 1890 – Cremona 1959), prete dal 1912, dopo essere stato cappellano militare al tempo della I guerra mondiale, trascorse la sua vita come parroco di piccoli paesi di campagna a due passi dal Po, prima Cicognara e poi Bozzolo, in provincia di Mantova. I suoi scritti e le sue predicazioni lo imposero all’attenzione pubblica, ma attirarono su di lui anche molte misure disciplinari della gerarchia. Don Primo si sforzò di vivere e di proporre il vangelo nella sua integralità, anticipando molte acquisizioni del concilio Vaticano II. Di grande rilievo furono le sue riflessioni sulla parrocchia, sui «lontani» e sui poveri, sulla pace e la giustizia sociale. Don LUIGI GUGLIELMONI è parroco e catecheta. Collabora a varie riviste di catechesi e pastorale e ha pubblicato una cinquantina di libri, alcuni dei quali tradotti in varie lingue. FAUSTO NEGRI, coniugato e con un figlio, è stato docente di religione cattolica ed è impegnato nella pastorale giovanile e familiare. Insieme, i due autori hanno pubblicato numerosi testi e sussidi educativi e di P. Mazzolari hanno curato L’amore più grande. La Via Crucis (2009).