Storia della Chiesa. 3. L’età moderna

Pubblicazione:  maggio 2020
Edizione:  1
Pagine:  368
Peso:  441 (gr)
Collana:  D7 Fondamenta
Formato:  120x195x20 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Introduzione di Daniele Menozzi
EAN:  9788810432235 9788810432235
€ 29,00

non acquistabile
Descrizione
Tra la fine del Quattrocento e gli inizi del Cinquecento l’occidente cristiano, che interrompe il dialogo con le Chiese orientali e teme l’avanzata dell’islam, è attraversato da ansie di rinnovamento, da pressioni conversionistiche e dalla cesura della Riforma protestante.
Il concilio di Trento inaugura una lunga epoca caratterizzata dal protagonismo della Curia romana, dalla nascita di nuovi ordini religiosi, dall’iniziativa dei vescovi, dal disciplinamento dei fedeli e dalla mondializzazione cattolica. L’espansione coloniale iberica permette l’evangelizzazione di vaste aree del globo, mentre le strutture della Chiesa si radicano in America, in Africa e in Asia. La scienza, la critica testuale e le deviazioni mistiche pongono del Seicento nuovi problemi destinati a restare irrisolti, mentre il papato perde lentamente il suo ruolo politico e, nel secolo successivo, deve rispondere alla crescita degli Stati territoriali, che tentano di monopolizzare il governo delle anime, e alla minaccia di una cultura secolare che condanna il cattolicesimo e la stessa fede cristiana. Con la Rivoluzione francese finisce una stagione della storia della Chiesa e si apre un difficile rapporto con la modernità.
Il volume si colloca in una collana di testi rigorosi e agili a un tempo, rivolti soprattutto al pubblico di università, facoltà teologiche, istituti di scienze religiose e seminari.
Sommario
Introduzione.  Parte I. La fine dell’unità religiosa dell’Europa latina e la risposta cattolica. 1. L’Occidente cristiano e il papato (1447-1517). 2. L’emergenza della Riforma (1517-1545).  3. Intorno al concilio di Trento (1545-1565).  4. La formazione della Chiesa tridentina (1566-1605).  Parte II. Nell’Europa confessionale e fuori dall’Europa. 5. La Chiesa nei conflitti (1606-1648).  6. Le quattro parti del mondo: apertura e chiusura (1622-1699).  7. La seconda età moderna (1648-1699).  Parte III. Nel tempo dei Lumi. 8. Un nuovo secolo (1700-1758).  9. La secolarizzazione come nemico (1759-1788).  10. La Rivoluzione e il mondo moderno (1789-1814).  Strumenti.
Note sull'autore
Vincenzo Lavenia insegna Storia moderna all’Università di Bologna. Tra i suoi libri: L’infamia e il perdono. Tributi, pene e confessione nella teologia morale della prima età moderna (Il Mulino 2004), il Dizionario storico dell’Inquisizione in 4 volumi (con A. Prosperi e J. Tedeschi, Edizioni della Normale 2010) e Dio in uniforme. Cappellani, catechesi cattolica e soldati in età moderna (Il Mulino 2017). Per Carocci ha curato il terzo volume della Storia del cristianesimo dedicato all’età moderna (2015). Per EDB ha pubblicato Il catechismo dei soldati. Guerra e cura d’anime in età moderna (2014) e Un'eresia indicibile. Inquisizione e crimini contro natura in età moderna (2015).