Il Cantico dei cantici

Significato letterale, teologico e mistico

Pubblicazione:  13 luglio 2009
Edizione:  1
Pagine:  144
Peso:  190 (gr)
Collana:  B10 Quaderni di Camaldoli  sezione: Meditazioni
Formato:  140x210x10 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810411384 9788810411384
Ultima ristampa:  13 luglio 2009
€ 14,00 € 11,90
Sconto:  15%
Risparmi: € 2,10 ogni copia
Descrizione
La storia appassionata descritta nel Cantico dei cantici racconta l’amore di Dio verso il suo popolo e il desiderio di questo – impersonato dalla fanciulla – di continuare a essere amato da lui. Sono molti i passi biblici in cui Dio si presenta come lo Sposo innamorato del suo popolo, mentre quest’ultimo appare come una sposa. Nell’interpretazione cristiana si ritiene che, in tali dichiarazioni reciproche d’amore, a parlare siano lo stesso Verbo di Dio e la sua Chiesa. L’autore propone un commento del Cantico dei cantici e lo costruisce dando voce alla grande tradizione spirituale del cristianesimo e dell’ebraismo. Egli si accosta al testo indagandone il significato letterale, teologico e mistico.
Sommario
Prologo (1,1-2,7).  Il dono del bacio.  Il profumo dell'amato.  Il fascino irresistibile dell'amato.  L'ingresso nella camera nuziale.  Bruna e bella.  Smarrimento.  Ritrovamento.  Reciproci elogi.  Nella cella del vino.  Canti dell'amata (2,8-3,5).  La corsa del diletto.  Intermezzo (3,6-11). La lettiga di Salomone.  Canti del diletto (4,1-5,1).  Nuovi canti dell'amata (5,2-6,3).  Visita notturna.  L’incanto dell’amatoo.  Nuovi canti del diletto (6,4-7,11).  Ultimi canti dell'amata (7,12-8,4).  Epilogo (8,5-7).  Appendici (8,8-14).  Bibliografia. 
Note sull'autore
Vincenzo Bonato è monaco camaldolese. Insegna patrologia alla Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale (Milano). Presso le EDB ha curato le Omelie sul Cantico dei cantici di Gregorio di Nissa (1995) e ha pubblicato i 3 volumi de I Salmi nell’esperienza cristiana (2008).