Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Commentario ai documenti del Vaticano II. 4. Christus Dominus, Optatam totius, Presbyterorum ordinis

Testi di Erio Castellucci, Massimo Faggioli, Serena Noceti, Sandro Panizzolo

Pubblicazione:  24 aprile 2017
Edizione:  1
Pagine:  496
Peso:  705 (gr)
Collana:  B3 Nuovi saggi teologici  sezione: Commentario ai documenti del Vaticano II
Formato:  162x210x27 (mm)
Confezione:  Brossura con bandelle
Altri autori:  Contributi di Erio Castellucci  -  Contributi di Massimo Faggioli  -  Contributi di Serena Noceti  -  Contributi di Sandro Panizzolo
EAN:  9788810408506 9788810408506
€ 48,00 € 40,80
Sconto:  15%
Risparmi: € 7,20 ogni copia
descrizione

La collana si configura come una novità assoluta nel panorama italiano: un Commentario di taglio scientifico ai documenti del Vaticano II, previsto in 8 volumi. I documenti sono presentati nella versione originale in latino e nella traduzione italiana (versione Enchiridion Vaticanum 1). Progettata in dialogo con l’Associazione teologi italiani, l’opera coinvolge giovani studiosi che hanno lavorato sui testi conciliari con tesi o ricerche. Il volume presenta i decreti Christus Dominus, Optatam totius e Presbyterorum ordinis.

sommario
Sigle. Introduzione generale.  I. Christus Dominus. Introduzione (M. Faggioli).  1. Struttura del documento.  2. Impianto teologico.  3. Storia della redazione (R. Saccenti).  4Idee portanti del documento.  5. Modalità di ricorso alle fonti bibliche, patristiche, teologiche.  6. Metodo ed elaborazione del pensiero.  7. Recezione ed ermeneutica post-conciliare.  8. Bibliografia generale.  Commento (S. Noceti). Proemio.  1. I vescovi e la Chiesa universale.  2. I vescovi e le chiese particolari o diocesi.  3. I vescovi che cooperano al bene di più diocesi.  II. Optatam Totius. Introduzione e commento (S. Panizzolo).  1. Storia della redazione.  2. Struttura del decreto.  3. Impianto teologico.  4. Impianto pedagogico.  5. Receptio post-conciliare.  6. Bibliografia generale.  Proemio.  1. Piano di formazione sacerdotale da farsi in ogni nazione.  2. Necessità di favorire le vocazioni sacerdotali.  3. Ordinamento dei seminari maggiori.  4. Necessità di maggior impegno nella formazione spirituale.  5. Revisione degli studi ecclesiastici.  6. Norme per la formazione strettamente  pastorale.  7. Perfezionamento della formazione dopo il periodo di studi.  Conclusione.  III. Presbyterorum Ordinis. Introduzione e commento (E. Castellucci).  1. La dottrina sul «sacerdozio» alle porte del Vaticano II.  2. Storia della redazione del decreto.  3. Struttura e contenuti essenziali del decreto.  4. Idee portanti e logica interna del documento.  5. Fonti del documento.  6. Recezione ed ermeneutica di  Presbyterorum Ordinis.  7.  Bibliografia generale.  Proemio.  1. Il presbiterato nella missione della Chiesa.  2. Il ministero dei presbiteri.  3. La vita dei presbiteri.  Conclusione ed esortazione.  Profili bio-bibliografici.  Indice dei nomi.
note sull'autore
Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola, ha insegnato Teologia sistematica alla Facoltà teologica dell’Emilia Romagna dal 1989 al 2010. Dal 2009 al 2015 è stato parroco di San Giovanni Evangelista in Forlì. Ha pubblicato diversi articoli e alcuni volumi in ambito teologico. Massimo Faggioli è docente ordinario nel dipartimento di Teologia e Scienze religiose della Villanova University (Philadelphia). È contributing editor per Commonweal, columnist per La Croix International ed è co-chair del gruppo «Vatican II Studies» della American Academy of Religion. Serena Noceti, docente stabile ordinario di Teologia sistematica all’Istituto Superiore di Scienze Religiose «Galantini» di Firenze, tiene corsi alla Facoltà teologica dell’Italia centrale. Socia fondatrice del Coordinamento Teologhe Italiane, è vicepresidente dell’Associazione Teologica Italiana. Sandro Panizzolo ha insegnato Ecclesiologia alla Pontificia Università Gregoriana e alla Facoltà Teologica del Triveneto. Dal 2009 è parroco di Monselice (Padova). Ha pubblicato articoli e volumi in ambito ecclesiologico, pedagogico e spirituale.