Salì al cielo... verrà a giudicare i vivi e i morti

Pubblicazione:  1 gennaio 2007
Edizione:  1
Pagine:  256
Peso:  294 (gr)
Collana:  B9 Biblioteca di ricerche teologiche
Formato:  140x210
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810401620 9788810401620
Ultima ristampa:  1 luglio 2007
€ 26,70 € 25,37
Sconto:  5%
Risparmi: € 1,33 ogni copia
Descrizione
La Società italiana per la ricerca teologica (SIRT), che organizza periodicamente simposi per promuovere l’investigazione critico-scientifica interdisciplinare in campo teologico, ha deciso di concentrare i propri interessi di studio attorno al “simbolo di fede”. Al tema ha già dedicato i volumi curati da: C. Dotolo, Il Credo oggi. Percorsi interdisciplinari (2001); G. Giorgio, Dio Padre Creatore. L’inizio della fede (2003); V. Battaglia e C. Dotolo, Gesù Cristo Figlio di Dio e Signore (2004); C. Dotolo e C. Militello, Concepito di Spirito Santo, nato dalla Vergine Maria (2006); F. Bosin e C. Dotolo, Patì sotto Ponzio Pilato... (2007). I saggi raccolti in questa sede rappresentano i contributi offerti al X Simposio della SIRT in collaborazione con il Servizio nazionale per il progetto culturale della CEI: essi vertono attorno agli articoli sesto e settimo del simbolo apostolico: «Salì al cielo, siede alla destra di Dio padre onnipotente, di là verrà a giudicare i vivi e i morti». Lo sforzo di tutti gli studiosi è quello di ridire Dio nel contesto spazio-temporale in cui oggi ci troviamo a vivere, affinché la professione di fede possa ancora essere reale strumento di trasmissione della medesima fede nel mutato contesto culturale.
Sommario
Nota dei curatori.  1. Salì al cielo, siede alla destra di Dio, di là verrà a giudicare i vivi e i morti (C. Valenziano).  AD LIMINA. 2. Storia della salvezza e teologia. L’ultimo uomo alla fine della storia (G. Pasquale).  I. «SALÌ AL CIELO» TRA CIELO E TERRA.  3. Quale «luogo» abita Dio? (C. Caltagirone).  4. Quale «luogo» abita l’uomo? Modelli di umanità postmoderna nello scenario della globalizzazione (G. Giorgio).  II. «SIEDE ALLA DESTRA DI DIO PADRE ONNIPOTENTE». TRA POTENZA UMANA E (IM)POTENZA DIVINA.  5. Oltre l’onnipotenza di Dio (L. Tomassone).  6. Fascino del virtuale sovrabbondanza del reale (F. Pasqualetti).  III. «DI LÀ VERRÀ A GIUDICARE I VIVI E I MORTI». L’attualità inattuale del Regno.  7. Etica o religione: la provocazione di Gesù (C. Zuccaro).  8. La caritas forma dell’identità cristiana (L.M. Pinkus).
Note sull'autore
CALOGERO CALTAGIRONE è ricercatore presso la Libera Università Maria SS. Assunta (LUMSA) di Roma e insegna nella sede di Caltanissetta oltre che nella Facoltà Teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista” di Palermo. Tra le sue pubblicazioni: Lo Spazio-Tempo della Chiesa. Per una ecclesiologia in prospettiva locale, Caltanissetta 2001; Ripensare il mondo. Spazio-tempo, cosmovisioni, conoscenze, Caltanissetta-Roma 2001; Giovanni Cinquemani. Una predicazione sociale, Palermo 2001; Scienze e teologia. Incontri e scontri ai confini della conoscenza, Bologna 2002; I luoghi della Chiesa. Per una storia della teologia della Chiesa locale, Caltanissetta-Roma 2003; L’umanità dell’uomo. Sondaggi antropologici tra scienza e filosofia, Caltanissetta 2004; La comunità dei parlanti. L’istanza etica del parlare secondo Jürgen Habermas, Caltanissetta-Roma 2005. Ha curato il volume Antropologia e verità dell’uomo, Caltanissetta-Roma 2000. GIOVANNI GIORGIO è docente di filosofia teoretica nella Facoltà di diritto canonico della Pontificia Università Lateranense ed è preside dell’Istituto teologico abruzzese-molisano di Chieti, affiliato alla predetta Università. Tra le sue pubblicazioni: Il Dio ultimo come origine della verità, Roma 1998; Il pensiero di Gianni Vattimo, Milano 2006. Ha curato i volumi Dio padre creatore. L’inizio della fede, Bologna 2001; Planus 2006. Quaderno di studi dell’Istituto Teologico Abruzzese-Molisano, Pescara 2006; Speranza: una sfida al presente, Pescara 2006.